Cosa vedere nei dintorni di Parigi. 7 mete imperdibili

Se avete deciso di visitare la capitale francese,

ma vi rimane del tempo a disposizione ecco alcuni suggerimenti su cosa vedere nei dintorni di Parigi con escursioni in giornata.

Borghi, castelli, parchi, attrazioni…c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Tutte le mete sono raggiungibili in giornata ed alcune tratte addirittura incluse nelle card dei trasporti.

Per questo motivo, consiglio a tutti la Paris Visite zone 1-5 (a questo link tutte le indicazioni aggiornate in italiano http://it.france.fr/it/sulla-francia/parigi-visite-pass-trasporti-indispensabile-visitare-parigi)
Vediamo quindi nel dettaglio quali sono i luoghi più affascinanti da visitare, durante una vacanza nella capitale francese.

Cosa vedere nei dintorni di Parigi – escursioni in giornata

1) Domaine de Chantilly

cosa vedere dintorni parigi escursioni

Era quello che maggiormente mi appassionava.

Potete prendere la RER D oppure il treno (è più veloce) dalla Gard du Nord. Entrambi i percorsi sono inclusi nella Paris Visite.

Una volta giunti alla stazione del paese, dovete prendere l’autobus (gratuito) che porta direttamente al castello ad orari prestabiliti. Chiedete pure agli autisti se non trovate indicazioni. Non sanno molto l’inglese, ma ci si fa capire.

L’ingresso ai giardini, senza visita degli interni (dove è ospitato il museo Condé, uno dei più importanti di Francia) costa 8,00 € per adulto. I bimbi accompagnati da un adulto entrano gratuitamente.

Durante la bassa stagione (novembre-marzo) viene applicata a tutti la tariffa ridotta, in questo caso sono € 5,00 a persona.
Per tutte le altre tariffe potete consultare il sito Chateau de Chantilly – tarifs
Il museo è aperto tutto l’anno.
Questo splendido castello fu distrutto quasi completamente durante la Rivoluzione Francese.

Il suo attuale aspetto, che comunque rispecchia lo stile d’origine, lo si deve al Duca D’Aumale, uomo ricco e di grande cultura, molto amante di libri e dipinti, che nel tempo sono diventati parte delle opere esposte al Museo Condé.

2) Chateau de Vaux le Vicomte

vaux le vicomte chateau

Questo è un altro maniero assolutamente da includere fra le escursioni nei dintorni di Parigi.

Sul sito, le indicazioni per raggiungere il maniero sono diverse rispetto a ciò che abbiamo fatto noi.

Dovete andare alla Gare de l’Est e prendere il treno line P (direzione Provins).

Scendete a Verneuil l’Etang (durata del viaggio circa 35 min). Proprio di fronte alla stazione si ferma lo Châteaubus”, che vi porterà (a pagamento) al castello di Vaux le Vicomte.

Questo invece è il percorso che abbiamo seguito noi nel 2011: “abbiamo preso il treno dalla Gare de Lyon direzione Melun (percorso incluso nella Paris Visite). Dalla stazione parte la navetta che per 7,00 € a persona a/r vi porta davanti al castello (che si trova in aperta campagna). I bimbi pagano la metà.”

In alternativa potete prendere un taxi, che però è molto più dispendioso…la navetta in genere parte 15 minuti dopo l’arrivo del treno. Noi però l’avevamo persa e quindi abbiamo diviso la spesa del taxi con un altro turista.

Anche qui, abbiamo visitato solo i giardini. Di castelli, in Europa ed in particolare in Francia, ne ho visti davvero tanti.

A parte Versailles, che ho voluto rivedere per la mia grande passione verso il personaggio storico di Maria Antonietta, gli altri mi rimangono abbastanza anonimi. L’entrata costa 8,00 € a persona (anche i bambini).

Dal 17 al 30 marzo, per i nati del 1968, anno di apertura al pubblico, l’entrata al castello sarà gratuita!

Vaux-le-Vicomte è un castello privato. Ogni sabato sera, durante i mesi estivi, è organizzata una serata con tutti i giardini illuminati da migliaia di candele…deve essere spettacolare.

Se ne avete la possibilità, non perdetevela! Inoltre, sono organizzate attività di intrattenimento per bambini ed è possibile noleggiare per loro vestiti tematici, quali quelli da damigella o cavaliere.

3) Eurodisney

eurodisney paris

Cosa vedere nei dintorni di Parigi se non il parco divertimenti più grande d’Europa?

Lo so, usciamo un po’ dagli schemi castelli, storia e cultura, ma per chi ha bambini o semplicemente ama divertirsi, perchè non concedersi di vivere una favola anche solo per un giorno ad Eurodisney?

Il parco si raggiunge comodamente con la RER A direzione Marne la Vallée – Chessy. Il tragitto dura circa 40 minuti ed il treno è spesso pieno in alta stagione. Mettetelo in conto.

I parchi sono due: gli Studios ed il parco Disney. Le entrate possono comprendere l’ingresso ad uno o più parchi, per uno o più giorni. Le iniziative sono sempre tante.
I prezzi più convenienti però io li ho trovati su questo sito Billet francilien.

Inutile dire che tutto sia perfetto. Negli studios molte attrazioni sono più indicate per un pubblico adulto, mentre il parco Disney è perfetto per tutte le età.

La parata delle 19 di sera è bellissima, ma quella di chiusura, con tanto di fuochi artificiali è stata da pelle d’oca. I bimbi si erano messi a piangere perchè avrebbero voluto vivere dentro al parco…come biasimarli!!!

Che magnifica serata, la magia correva sulla pelle!

4) Reggia di Versailles

Il castello più grande del Mondo si trova a meno di un’ora da Parigi!

Voluto dal Re Sole, Luigi XIV, è qualcosa di magnifico, assolutamente imperdibile fra ciò che si può visitare vicino a Parigi.

Ne parlo approfonditamente in questo articolo:

Come arrivare alla Reggia di Versailles e come visitarla

5) Castello di Chambord

chateau chambord

Ci allontaniamo un po’ di più da Parigi, ma questo castello, dopo Versailles, è in assoluto quello più particolare ed affascinante.

Nato per volere del Re Francesco I, la sua costruzione comincia quasi 500 anni fa, nel 1519.

E’ sempre stata una residenza di caccia più che altro, molto amata anche dal Re Sole. Nella sua enorme tenuta è possibile ammirare cervi in branchi, completamente liberi (noi però non li abbiamo visti).

Il maniero è enorme, ma il suoi interni sono spogli. Da ammirare la maestosità e la perfezione dell’architettura. Salite la scala progettata dal grande Leonardo da Vinci. La sua particolarità è che chi sale non incontra chi scende.

Arrivati sulla grande terrazza/tetto, perdetevi tra i comignoli e le torrette. Vi sembrerà di percorrere le strette vie di un piccolo paese.

La vista da lassù spazia sulla tenuta….che ho letto essere davvero enorme!

Vi lascio il link della brochure in lingua italiana, dove vengono evidenziate anche le attività per i bambini.

Brochure castello Chambord – Italian language

Per arrivare al castello di Chambrod, potete servirvi del servizio di Flixbus che parte ogni sabato e domenica da Porte Maillot a Parigi, da metà aprile al 4 novembre. Il viaggio dura circa 2h45.

Potete prenotare la tratta anche online sul sito www.flixbus.fr.

In treno invece:

  • dalla stazione di Parigi Austerlitz, scendere a Blois-Chambord (circa 1h20 mins)
  • Shuttle* (da aprile a novembre) o taxi (25 mins, ma caro) dalla stazione di Blois Chambord

6) Giverny ed  i giardini di Monet

Ehh, questo è un sogno ancora da realizzare…

In questo luogo, il pittore passò una parte importante della sua vita, assieme alla sua numerosa famiglia…ha trasformato questo posto in un tripudio di colori…dentro e fuori…

Sono indecisa se andarci in piena primavera o in estate, per la fioritura delle ninfee….

In ogni caso, so che sarà un’ottima occasione per cimentarmi nella mia amata fotografia.

Per ora mi tocca lasciarvi una foto di Flickr (uso commerciale consentito)

Foto di Sherry Main – Flickr

Come arrivare ai giardini ed alla casa di Monet da Parigi?

Prendete il treno dalla Gare St. Lazare in direzione di Vernon (durata del viaggio, 45 minuti).

Scendete a Vernon appunto e prendete la navetta (costo € 8,00 a persona a/r), che parte circa 15 min. dopo l’arrivo del treno.

In poco più di un’ora quindi potrete raggiungere questo luogo di pace e bellezza.

Sito ufficiale : fondation-monet.com

7) Il borgo di Troyes

Ebbene, non abbiamo ancora finito di elencare tutte le cose da vedere nei dintorni di Parigi.

Avevo parlato di borghi e villaggi e quello di Troyes è sicuramente uno dei più interessanti.

troyes dintorni parigi

Immagine Pixabay

Annoverato tra le ‘Città di Arte e di Storia’ per il gran numero di case a graticcio presenti, risalenti al XVI secolo, è uno di quei luoghi che trasudano tradizione.

Ben 9 chiese sono tutelate dai beni culturali ed un centro storico unico al Mondo, anche solo per il fatto di avere la forma a tappo di Champagne….e della regione della Champagne è anche capitale.

Dista da Parigi 160 km, percorribili in treno in 1h e 40 min, partendo dalla Gare de l’Est di Parigi.

Linea Parigi – Troyes – Belfort – Mulhouse – Bâle

 

 

 

 

21 Comments

  1. lalunadianna ha detto:

    Ciao Laura!
    Ho scoperto il tuo bel blog perchè hai usato la mia foto dei giardini di Monet.
    Complimenti! Bellissimi viaggi e bellissime foto.
    Leggendo il tuo profilo ho visto che abbiamo in comune la passione di crearci da sole i nostri viaggi su misura. Mi farebbe molto piacere che qualche volta visitassi il mio blog per scambiarci opinioni ed esperienze

  2. Federica ha detto:

    Sono stata a Parigi diverse volte..
    Delle mete che consigli sono già stata ad Eurodisney, Versailles e Chambord.
    Ma sarei curiosa di vedere le due che mi mancano 😉
    Direi che devo proprio tornare a Parigi!

    • Laura ha detto:

      Tra l’altro devo ancora finire l’articolo…ma l’ho messo on line perchè poteva essere comunque interessante…di cose da vedere ce ne sono parecchie!

  3. Giulia ha detto:

    Questi luoghi sono uno più bello dell’altro e, a parte EuroDisney, ancora non ne ho visto nessuno. Non posso proprio perderli la prossima volta a Parigi!

  4. Valeria ha detto:

    Di questi ho visto solo Versailles, la prossima volta che torno a Parigi devo assolutamente vedere anche gli altri castelli, sono bellissimi!

  5. Roberta Isceri ha detto:

    Wow! Che posti! E mi piace un sacco il modo in cui hai organizzato il post, ordinato e allo stesso tempo fiorito. Bellissime anche le foto <3

  6. Daniela ha detto:

    Che bella questa guida! Finalmente qualche suggerimento per vedere qualcosa di diverso! Io sono stata solo ad Eurodisney e a Versailles. I giardini di Monet sembrano una vera chicca, mi piacerebbe molto vederli!

    • Laura ha detto:

      Sì, secondo me lo sono…lo saprò con certezza quest’anno, visto che prevedo di andarci ad agosto….grazie per il commento!

  7. Alessia ha detto:

    Oddio i giardini di Monet!!!!! mi hai creato un nuovo bisogno! DEVO ASSOLUTAMENTE VEDERLII!!!!

  8. Sofia ha detto:

    Sono già tre volte che proviamo a programmare di andare a eurodisney. Ma ogni volta i prezzi dei biglietti mi spaventano. Sono costosissimi. Ma prima o poi prendo coraggio e li compro.

  9. marina lo blundo ha detto:

    Di questi che elenchi sono stata solo a Versailles. Quando vado a Parigi sono talmente presa dalla città che non mi rimane poi il tempo di fare gite altrove. Ed è un peccato, perché il territorio, tra castelli e villaggi, è davvero ricco di sorprese.

    • Laura ha detto:

      Ti posso capire…le grandi città come Parigi e Londra hanno talmente tanto da offrire che ti assorbono completamente. Però un giorno nei dintorni, giusto uno, secondo me, se non è la prima volta chiaramente, vale la pena farlo.

  10. Camilla ha detto:

    Ottimi suggerimenti, alcuni non li conoscevo proprio, ho preso appunti per il prossimo viaggio in Francia!

  11. Chiara ha detto:

    Favolosa Troyes ci sono stata quando abitavo a Parigi! Mi piace moltissimo leggere post come questi perché mi fanno tornare indietro nel tempo!

    • Laura ha detto:

      Hai abitato a Parigi? Che meraviglia vederla 4 seasons! Troyes la vedrò il prossimo agosto, è una tappa per arrivare in Normandia…ho visto delle foto e me ne sono innamorata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »