Questo articolo è scritto a due mani con una mia cara amica che ha visitato la Germania del Nord in camper.

Anche io l’ho visitata ma, mentre lei è rimasta sulla costa, io mi sono immersa nell’entroterra visitando anche altri luoghi di cui parlo nei seguenti articoli:

Brema e strada delle Fiabe

Lubecca, cosa vedere in un giorno

Wernigerode e Goslar, i paesi di marzapane

Il mio viaggio è stato in auto.

A parte ciò, penso che la fusione dei nostri due itinerari, che collimano nella visita solo di alcuni luoghi, crei un tour nella Germania del Nord davvero splendido, con la visita di paesini, fari ed isolette di cui molti di noi, nemmeno sanno che esistano.

Germania del Nord in camper – Itinerario

germania del nord in camper

Il nostro viaggio parte da Lubecca, ex città anseatica della quale ho già largamente parlato nell’articolo riportato qui sopra. Quindi arriviamo direttamente alla tappa successiva.

Wismar

Anch’essa è stata città anseatica ed è quella che meglio si è conservata. Il piccolo centro, in parte pedonale, racchiude gioielli architettonici che raccontano della ricchezza dei tempi passati ed il porto ospita antichi velieri e trattorie tradizionali.

La sua piazza del mercato è la più grande di tutta la Germania. Al suo centro una bella fontana olandese in ferro battuto, importata nei primi anni del 1600.

La ‘Alter Schwede’ è l’edificio storico più antico della città ed oggi ospita un ristorante che porta lo stesso nome.

Wismar, assieme alla vicina Stralsund è patrimonio UNESCO dal 2002.

il castello di Schwerin o Schwerin Schloss

Schwerin è il capoluogo del Mecleburgo-Pomerania Anteriore ed il suo castello, che sorge sull’isola del lago omonimo, è ciò che la rende famosa e la contraddistingue (gli è stata dedicata anche una moneta).

Già prima dell’anno 1000, si parla della presenza di una forte che comunque aveva scopo prettamente difensivo.

schwerin schloß

Foto Flickr Marnie Pix – uso commerciale consentito

Solo successivamente l’abitato di Schwerin prese forma ed il maniero, prima distrutto poi ricostruito, già intorno al 1400 stava cambiando le sue sembianze, da forte militare a castello di rappresentanza.

Rimaneggiato anche nel XVI e XVII secolo, arriva a noi con le ultime ristrutturazioni risalente al XIX secolo. Oggi è sede del Parlamento del land del Mecleburgo-Pomerania Anteriore, ma ospita anche mostre. L’ingresso ai suoi meravigliosi giardini è gratuito.

Maggiori informazioni al sito www.museum-schwerin.de/en/palaces-gallery/schwerin-palace

Rostock

E’ una delle cittadine più belle ed importanti che incontriamo durante il nostro viaggio nella Germania del Nord in camper.

Il suo centro storico si caratterizza per i tipici edifici in mattoni rossi, già visti anche a Lubecca, eredità del periodo della lega anseatica.

Vi consiglio di raggiungere la chiesa di St. Petri, che sorge sulla piazza Alter Markt, il luogo in cui venne fondata Rostock. Salite sul suo campanile e inebriatevi della vista superba che godrete da lassù.

Il porto della cittadina rimane comunque il suo cuore pulsante, tant’è che ogni anno, durante il mese di agosto, viene organizzata l’ Hanse Sail, una festa marittima molto popolare, la più attesa di tutta la regione e la più importante sul Mar Baltico.

In questa occasione, il porto si riempie di ogni tipo di natante, dai velieri antichi alle navi da crociera. E’ davvero un momento particolare per la città, una grande festa, nata per unire i popoli del mare.

foto di barnimages, Flickr – uso commerciale consentito

Uno degli emblemi di Rostock è il faro di Warnemünde. Si trova a pochi km dalla città e veglia sul piccolo paesino di pescatori che porta il suo nome. E’ un posto molto rilassante e tipico, con case colorate, un bel lungomare e tante barche a vela che navigando lentamente trasmettono un vero senso di pace.

Spostandoci sempre verso est incontriamo il Parco nazionale paesaggio lagunare della Pomerania. E’ un luogo selvaggio, con dune, laghi salati e scogliere. Si può visitare da soli o con guida e, seguendo i sentieri all’interno del bosco Osterwald, scorgerete diversi punti panoramici di grande fascino.

I luoghi più importanti da vedere in questa zona sono il faro di Darßen Ort e la Hiddensee.

faro darßen ort

Hiddensee

E’ l’isola più grande del parco nazionale. Qui non si può usare l’auto e solo questo la rende un posto speciale.

Infatti ci si può muovere a piedi, in bici o con le romantiche carrozze trainate dai cavalli.

E’ un luogo di grande pace e romanticismo, dove ammirerete le tipiche case bianche con i tetti rossi proprio di fronte al mare, sulla parte occidentale dell’isola.

Potrete passeggiare senza meta per ben 13 km, se lo farete sulla spiaggia più lunga di Hiddensee.

Ogni isola ha il suo faro e lo troverete anche qui, immerso in una natura rigogliosa ed unica.

La Hiddensee è chiamata anche ‘Kulturinsel’ o isola della cultura, perchè la sua bellezza incontaminata ha ispirato poeti, pittori, attori ed artisti di ogni genere.

Stralsund

Come già anticipato in precedenza, questa splendida cittadina è annoverata nella lista UNESCO dal 2002.

Ciò che io amo di è più, come solito, è stare all’aria aperta, quando possibile e Stralsund è un luogo di grande meraviglia da visitare con tranquillità. I mattoni rossi contraddistinguono anche questo luogo colorando edifici religiosi e laici.

Le chiese più belle ed importanti sono 3, all’interno del centro storico: St. Mary’s, St. Nikolas ‘e St.James.

Salite sui loro campanili e gustatevi lo spettacolo che vi si presenta, ossia tanti tetti rossi fatti a capanna, addossati gli uni agli altri, come un tappeto ai piedi dei grandi colossi religiosi presenti.

Da qui, percorrendo il ponte Rügen  si raggiunge l’isola più grande della Germania, la Rügen Insel (di cui parleremo dopo).

Anche qui, come a Rostock, il fulcro della cittadina è sul mare.

L’area intorno a Stralsund non è solo un paradiso velico, ma anche un’importante porto marittimo e sede di costruzioni navali.

La zona è molto amata anche per le sue spiagge, dove i bambini amano correre sulla sabbia soffice.

Tra i musei più importanti da visitare segnalo quello del Tesoro d’oro di Hiddensee, l’oceanografico, con enormi acquari ed il World Heritage Exhibition, forse il più importante.

Vengono illustrati tutti i 42 siti tedeschi UNESCO, oltre a molti a livello internazionale. L’interazione tramite filmati ed animazioni completano la visita.

Isola di Rügen

cap arkona

Kap Arkona

Si trova a 45 metri sopra il livello del mare, sulla punta nord-orientale del promontorio. 

A poca distanza, il pittoresco villaggio di pescatori di Vitt, raggiungibile tramite un sentiero costiero.

Visitate i due fari presenti, che contraddistinguono la zona. Sono di epoche abbastanza ravvicinate, visto che il faro tondo risale al 1870, mentre quello quadrato al 1900.

Una volta arrivati ad Arkona, dovrete lasciare la macchina al parcheggio, perchè l’area è riservata solo ai residenti, che possono percorrerla in auto. Voi potete scegliere se muovervi a piedi, con un trenino elettrico oppure con le carrozze trainate da cavalli.

Binz

E’ una delle località balneari del Baltico più rinomate.

Ogni anno, da marzo ai primi di novembre, viene ospitato il Sandskulpturen-Festival, ossia il festival delle sculture di sabbia. Il tema varia di anno in anno.

Nel 2017 era la musica e sono stati scolpiti tutti i maggiori cantanti del XX secolo. Gli artisti provenivano da diversi Paesi, tra cui Russia, Polonia ed Olanda.

Da non perdere, anche la visita al castello di Granitz, trovate maggiori informazioni, anche se in tedesco, sul loro sito: www.mv-schloesser.de/de/location/schloss-granitz

Sellin

Questa è l’ultima località che toccheremo durante il nostro viaggio in Germania del Nord in camper.

Anch’essa rinomata località balneare, può essere raggiunta con un antico trenino che viaggia a scartamento ridotto da oltre 100 anni, collegando le varie località balneari dalla stazione del piccolo paese di Putbus, fino ad arrivare a Göhren.

Tutte le informazioni sul Rügensche BäderBahn, chiamato affettuosamente Rasender Roland, le trovate sul loro sito –>ruegensche-baederbahn.de…rigorosamente in tedesco 😉

Viaggiare a 30 km/h, questa è la velocità del longevo trenino, vi permetterà di godervi il pittoresco paesaggio dell’isola, oltre che ritornare indietro nel tempo.

Germania del Nord in camper, dove sostare

La Germania è molto ben attrezzata sia con aree di sosta che con campeggi a prezzi interessanti.

A Wismar si può lasciare il mezzo in zona porto.

Anche a Rostock si può lasciare il mezzo in zona porto, che dista solo 10 minuti dal centro storico.

Sull’isola di Rügen le aree sosta per i camper sono diverse, sulla costa o nell’entroterra, scegliete voi quella che più farà al caso vostro.

Dove non menzionato, le foto sono di proprietà di Gabriella Carlini, date in gentile concessione.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »