Brisighella, Romagna. Tutti i colori dell’arcobaleno

Brisighella è un grazioso paese che sorge nella Valle del Lamone, a soli 20 minuti da Faenza, in Romagna.

E’ uno dei Borghi più belli d’Italia, oltre che bandiera arancione Touring e Cittaslow.
Il contesto in cui sorge è di estremo fascino, contornato da uliveti e dolci colline. Tra le vie del suo piccolo centro, è ancora possibile captare il suo passato. L’ospitalità della gente vi farà sentire a casa e sarà davvero difficile scegliere un agriturismo fra i tanti presenti nei dintorni.

Brisighella, cosa vedere

Se avete voglia di passare una giornata in un posto stupendo e rilassante, Brisighella può fare al caso vostro.

brisighella valle lamone romagna

Mi ci sono imbattuta scuriosando sul sito dei ‘Borghi più belli d’Italia’ e non ho resistito alla bellezza della sua piazza centrale, dove si affacciano edifici medievali dai colori pastello ed adornati di fiori. Purtroppo a fine marzo quest’ultimi ancora non abbellivano le case, che comunque erano già incantevoli per loro conto.

 

Brisighella è particolarmente famosa per i suoi 3 colli o pinnacoli rocciosi.

Sul primo sorge la Torre dell’Orologio, risalente all’800, ma con origine medievali. Si trova proprio alle spalle del paese ed è visitabile durante l’orario dell’apertura della Rocca. La sua particolarità sta nel fatto che il suo quadrante ha solo 6 ore e non 12, come potete notare dalla foto (bisogna stringere un po’ gli occhi, ma si intravede ;-))

La Rocca manfrediana invece sorge sul secondo sperone e domina la valle, che si mostrerà ai vostri occhi in tutta la sua abbondante bellezza.

Risale in primis al XIV sec., poi restaurata due secoli più tardi. E’ ottimamente conservata e visitabile al costo di € 3,00 per persona. Aperta tutto l’anno.

Più o meno di fronte in linea d’aria, sorge il più recente Santuario della Madonna del Monticino, risalente al XVIII sec. Qui è conservata la statua in ceramica della Madonna con Bambino, datata 1626.

La prima cosa da fare comunque, è passeggiare lentamente per le strette viuzze del centro storico e ripercorrere l’antica Via degli Asini o del Borgo.

Si tratta di un percorso sopraelevato, tra i palazzi del centro. Attualmente è coperto, ma un tempo non lo era e veniva utilizzato come baluardo difensivo. Successivamente, quando perse il suo scopo iniziale, divenne prettamente via di comunicazione ed utilizzata dai birocciai che, con i loro asini, facevano la spola tra il paese e le antiche cave di gesso.

Ora il percorso è coperto ed inglobato fra le case, ma rimane il punto più caratteristico di Brisighella. Soffermatevi quanto volete ad ammirare la piazza sottostante dalle finestre a mezzaluna lungo tutta la via.

Proprio a fianco al paese si trova il Museo all’aperto dell’Olio di Brisighella. In paese troverete alcune botteghe che lo vendono. E’ davvero molto buono, ma il costo abbastanza elevato.

brisighella valle lamone romagna

Il Museo quasi completamente a cielo aperto, ospita molti ulivi secolari,  in varietà autoctone della Valle del Lamone. Negli ultimi tempi i produttori hanno dato sempre maggiore importanza alla produzione di questo pregiato condimento, curandone nei dettagli ogni passaggio.

Le prelibatezze del territorio però sono tante, a partire dai salumi di mora romagnola, all’eccezionale vino Sangiovese doc. Come sempre la Romagna sa prendervi anche per la gola!

Ricordo che Brisighella è anche un importante centro termale, noto fino dall’800. Sono aperte da maggio ad ottobre e sono vicino al centro storico. Maggiori informazioni sul loro sito —> www.termedibrisighella.it

cosa vedere nei dintorni di Brisighella

A pochi km dal paese potete visitare la Pieve Tho o di San Giovanni in Ottavo, la più antica chiesa della vallata, risalente al XII sec. d.C.

Si trova immersa nella campagna, tra alberi da frutto e fiori, la location perfetta per un matrimonio semplice, come piace a me <3

Per gli amanti delle passeggiate, ce ne sono davvero tante da fare fra le colline di Brisighella. Per il materiale informativo, potete contattare l’ufficio del turismo all’indirizzo e-mail iat@brisighella@racine.ra.it oppure consultare il sito www.brisighella.org

come arrivare a Brisighella

Il paese si raggiunge prendendo l’autostrada A14, uscita Faenza. Poi seguite le indicazioni.

Per parcheggiare, noi abbiamo lasciato l’auto al parcheggio gratuito della stazione, molto vicino al centro del paese.

La tratta ferroviaria Faenza-Firenze ferma anche a Brisighella, rendendo davvero comodo raggiungerla anche in treno.

dove mangiare a Brisighella

Ristorante la Grotta

Si trova verso la fine del centro storico.

Lo consiglio per il servizio, la location e la qualità del cibo. Prezzi medio-alti

dormire in agriturismo a Brisighella

Non porto esperienza diretta ma, informandomi alla pro-loco, ho avuto questi nominativi, e non mi sembrano niente male:

Agriturismo Azienda Agricola Baccagnano

Agriturismo Cà dè Gatti

Entrambe con un ottimo punteggio su booking!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »