Sisteron è una cittadina davvero stupefacente!

Chiamata anche ‘La Porte de Provence’, si trova nel dipartimento Alpes-de-Haute-Provence, facendo così parte della regione Costa-Azzurra-Alpi-Provenza.

La sua ‘Cittadelle de Sisteron’ è inclusa nella lista dei monumenti storici francesi.

E’ stata una tappa intermedia del nostro viaggio di ritorno dalla Provenza, costituito da un itinerario tra i campi di lavanda più belli ed i paesi arroccati della regione.

A tal proposito ti consiglio di leggere:

Itinerari della lavanda in Provenza. 3 giorni immersi nel viola

I paesi arroccati della Provenza. Itinerario di 4 giorni

Sisteron per me è stata una vera sorpresa.

La sua collocazione è assolutamente particolare! Si estende sulle rive del fiume Durance, sotto una enorme roccia, con grandi fenditure.

La cittadina si divide in due parti. Quella più affascinante guarda lo sperone roccioso e si compone di una bella passeggiata lungo il fiume, un’altrettanto bella via centrale pedonale, sulla quale si affacciano negozi e ristoranti, ed alcune viuzze strette e cunicoli, che collegano la parte più alta del paese a quella più bassa.

Nella parte superiore, a guardia di tutto l’abitato e ben visibile dall’altra parte del fiume, si trova la ‘Cittadelle de Sisteron’ costituita da mura su diversi terrazzamenti ed una fortezza difensiva, il tutto risalente, solo in parte, addirittura al XIII sec.

E’ davvero sorprendente, pensando poi che la costruzione è proprio sulla cresta della montagna!

sisteron haute provence

Purtroppo alcuni bombardamenti nel 1944 danneggiarono pesantemente la struttura ma, grazie ad imponenti opere di restauro, è tornata come un tempo.

Per la visita, gli orari ed i costi, vi rimando al loro sito —>www.citadelledesisteron.fr

Sisteron è una località turistica abbastanza conosciuta e sono rimasta davvero stupita di trovarci così tanti italiani. Pensandoci poi, non siamo poi così distante dal confine italiano, appena 150 km, che però sono tutti di montagna!

Dopo aver mangiato a base di omelette in un ristorantino lungo la via, abbiamo girato un po’ Sisteron, scoprendone le sue strette vie, colorate da fiori e scuri dipinti ed alcuni bellissimi torrioni che un tempo facevamo parte delle mura cittadine.

Sono i più belli e meglio conservati di tutta la Francia. Quello della Maldicenza si trova proprio di fronte all’Ufficio del Turismo.

I dintorni di Sisteron, cosa vedere

Mentre raggiungevamo la cittadina, proprio dall’autostrada abbiamo visto delle formazioni rocciose davvero suggestive e…strane…sono i pinnacoli che dominano il paese di Les Meés, a circa una ventina di km da Sisteron.

Tali pinnacoli, detti anche ‘les Pénitents’ ossia i penitenti, sono conosciuti anche come ‘Les Rochers de Meés’.

les penitents les meés provence

Sono circa un centinaio, alti oltre 100 mt e la leggenda vuole che siano monaci pietrificati da Saint Donat, per essersi innamorati di alcune donne saracene durante il periodo delle invasioni.

Proseguendo lungo la strada N94, vi troverete ad affiancare per alcuni km il fiume Durance. In alcuni punti il suo colore è celeste, bellissimo…e noi l’abbiamo visto con il cielo coperto…col sole dev’essere a dir poco abbagliante! Vale davvero la pena fermarsi per un pic-nic lungo le sue sponde ed ammirarlo da vicino.

Le sue acque tra l’altro alimentano, o fuoriescono, dal vicino lago di Serre-Ponçon, sul quale si affacciano alcuni paesini turistici. Spesso vi sono gare di vario genere, come quella di motoscafi a cui abbiamo assistito noi. Probabilmente la sua forma allungata si presta.

dove mangiare a Sisteron

Creperie L’Akene

Si trova sulla via pedonale del paese, quella più turistica.

Servizio un po’ lento, perchè gestiva tutto il titolare, ma comunque abbiamo mangiato bene.

Buone sia le galette salate che le crepes dolci. Prezzi come le nostre pizzerie

Sisteron, dove si trova e come raggiungerlo

Il paese è a circa 150 km dal confine italiano.

La strada più diretta per raggiungerlo è tramite il valico alpino del Monginevro, gratuito, che vi farà passare anche per la graziosa cittadina di Briançon. Considerate che siamo sulle Alpi, arrivando fino a quasi 1900 mt.

La strada è bella ma, soprattutto nell’ultimo tratto, con molte curve ed una pendenza elevata.

La strada è praticabile tutto l’anno.

Link utili:

Ente del Turismo di Sisteron

Citadelle de Sisteron

Val de Durance – Les Meés

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »