Dormire nei castelli: Château d’Urtubie – Paesi Baschi

Se state progettando un viaggio nei Paesi Baschi francesi,

potreste anche valutare l’idea di dormire nei castelli presenti in questa regione.
Onestamente, pensando a questa parte di Francia, i castelli sono l’ultima cosa che mi viene in mente ed invece, proprio ad un pugno di km dalla nostra chambre d’hôtes, ed a 3 km da St. Jean de Luz, si trova lo Château d’Urtubie.

Ha una struttura imponente, che si distacca parecchio dai castelli che in genere si incontrano in Francia. Mi ha ricordato quello della Bella Addormentata nel Bosco, visto solo di sfuggita lungo la Strada delle Fiabe, in Germania.

Quando ho chiesto di poterlo visitare in qualità di blogger e giornalista non sapevo che fosse anche un hotel. Mi è sempre piaciuta l’idea di dormire in un castello, peccato non averci pensato prima!

Dormire nei castelli: visita al Château d’Urtubie, nei Paesi Baschi

Se digitate su internet il nome del castello, il primo sito che comparirà è quello di Booking.com.

Infatti l’attuale proprietario, discendente dalla dinastia originaria, padrona del castello dal XIV secolo, ha deciso di convertire una parte del maniero a b&b di charme, accogliendo gli ospiti con il suo ‘savoir-faire’ alla francese, e raccontando la storia della sua famiglia con visite gratuite (per gli ospiti) alle sale più belle dell’edificio.

Se leggete le recensioni, sono molto buone, sia per la colazione che per la pulizia.

Tra l’altro, dormire nei castelli baschi non sembra nemmeno troppo costoso. A fine settembre una doppia con colazione costa € 146,00. Non sono spiccioli, ma nella chambre d’hôtes Manttu dove siamo stati noi costa € 110,00 e si trova a 10 km da St. Jean de Luz, mentre qui siamo davvero a 3 km dalla città e dormiamo in un castello!

Detto questo, io ho avuto il piacere di visitare il maniero.

E’ un castello fortificato, appartenente alla stessa famiglia dal 1341, anno della sua costruzione. Martino d’Urtubie infatti ebbe la concessione da Re Edoardo III (allora la Francia era sotto domino inglese), principalmente per controllare la via da e per la Spagna.

Oggi, Monumento Storico Nazionale, la Château d’Urtubie racconta ben 6 secoli di tradizione basca. Re Luigi XI soggiornò nelle sue stanze ed il grande Luigi XIV, Re Sole, elevò la contrada a viscontea nel 1654.

Il giardino, vasto 6 ha, ospita un’ Orangerie, un parco all’inglese e la cappella di famiglia.

Al suo interno, al piano nobile si possono visitare la sala da pranzo, nel mastio del XIV secolo, il salone grande, nell’ala costruita nel XVI secolo, la biblioteca, il salone piccolo ed il bagno, quest’ultimo risalente al XIX secolo ed un tempo comunicante con la cappella.

Tutto il mobilio è originale dell’epoca, con alcuni pezzi anche del XVII secolo. Ciò che però vi prego di notare sono i meravigliosi arazzi fiamminghi e francesi, risalenti addirittura al 1540. Sia il mobilio che gli arazzi sono sotto tutela dello Stato francese e considerati patrimonio nazionale. Per il proprietario, appartenente al 24° generazione da Martino d’Urtubie, è vietato vendere tali beni a commercianti esteri. Potrebbe farlo solo con la garanzia che rimangano su territorio francese.

Insomma, dormire nei castelli vuol dire immergersi in un mondo non solo fantastico, ma anche molto appassionante, accompagnati da personaggi storici di grande portata, vivendo con la mente periodi molto diversi dai tempi nostri, sicuramente più crudi e violenti, ma forse più carichi di valori ormai perduti.

Se volete dormire nel castello d’Urtubie potete prenotare sul sito Hotels.com IT, sul booking, oppure direttamente dal loro sito chateaudurtubie.fr

Le château è aperto al pubblico per visite in autonomia o guidate. Il costo è di € 8,00 per adulto e di € 4,00 per bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni. Free per i più piccoli. Gli orari di visita cambiano in base alla stagione.

A questo link troverete quelli aggiornati per il 2019: www.chateaudurtubie.net/tarifs

***** ***** *****

Sapete che questo maniero si trova a soli 9 km dalla Spagna?

Siete vicinissimi anche alla vivace San Sebastian! Approfittatene per visitarla!

Cosa vedere a San Sebastian in 36 ore

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

2 Comments

  1. Me lo segno sicuramente perché sogno un viaggio da queste parti da tempo! Dormire in un castello è un sogno, e il fatto che non sia necessario vendere un rene per farlo sicuramente aiuta.
    Bellissimo visto da fuori e stupendi anche gli interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi