Minorca, le migliori spiagge per famiglie con bambini

Vuoi andare a Minorca? Scopri la zona che fa per te! Leggi anche:

Minorca, la più orientale delle isole Baleari, è sicuramente l’isola spagnola più adatta per una vacanza con bambini.

Non tanto per la qualità o la bellezza delle spiagge, che sono spettacolari un tutto l’arcipelago, quanto per la tranquillità dei posti, il verde dei suoi boschi e le strutture, che hanno un occhio di riguardo per i loro piccoli ospiti.

Scopriamo quindi insieme quali sono le spiagge più adatte alle famiglie della costa sud, specie con bimbi molto piccoli.

Son Bou

Oltre che la spiaggia più grande di Minorca, è anche un’imponente urbanizzazione, con alberghi ed esercizi commerciali che stonano non poco sulla bella costa minorchina.

son bou minorcaPerò, il parcheggio comodo, la passerella fino alla spiaggia ed il mare che digrada dolcemente, ne fanno la meta più gettonata, specie dalle famiglie italiane.

La spiaggia è molto lunga e confina (o prosegue) con la successiva urbanizzazione di Sant Jaume.

La sabbia è bianca e fine ed il mare, specie nel pomeriggio, assume un particolare colore turchese, che lo rende letteralmente irresistibile.

E’ una spiaggia attrezzata e le passerelle permettono di arrivare comodamente anche con il passeggino.

Ci sono comunque diverse aree libere ed anche nei periodi più caotici è comunque possibile farsi un bagno senza per forza sentirsi in una grande piscina (cosa che capita nelle cale).

son bou minorca

Può succedere, durante le mareggiate quando il vento soffia da sud, che ci siano onde anche importanti e si accumulino alghe.

Essendo però una spiaggia molto lunga e pulita giornalmente, è sempre possibile trovare un punto dove il mare sia rimasto pulito.

Alle spalle della spiaggia, bar, ristoranti ed, ahimè, un super albergone proprio brutto!

Sant Tomas

Poco più ad ovest di Son Bou, la spiaggia di Sant Tomas presenta caratteristiche simili alla precedente, con la differenza di un minor impatto ambientale degli hotel ed una bella passeggiata sul mare che costeggia ville e sistemazioni di gusto.

La spiaggia è sempre di sabbia fine, chiara ed il mare pulito e caldo, anche se non ho trovato i colori intensi di Son Bou.

Su questa spiaggia sorge il famoso hotel Lord Nelson, dove ho soggiornato nel 2006, quando mio figlio aveva appena 18 mesi. L’ho trovata una buona struttura e, sulla base delle domande viste in rete, capisco essere ancora uno degli hotel più richiesti della zona.

Il parcheggio è comodo e ci sono le passerelle.

Spostandoci un po’ più ad ovest, troviamo la spiaggia di Binigaus che però non è attrezzata e, a causa della mareggiata appena avvenuta, era quasi priva di arenile. E’ comunque uguale a Sant Tomas.

Cala Galdana

Splendida omega di sabbia fine ed acqua trasparente e pulita. Si trova ad ovest di Sant Tomas.

Grazie alla sua conformazione, anche nelle giornate ventose rimane abbastanza protetta, ma si possono accumulare alghe.

Purtroppo, anche qui, un albergo davvero molto invadente deturpa parzialmente il paesaggio.

Parcheggio comodo alla spiaggia, con passerella.

 

Le spiagge successive, pur essendo sempre adatte ai bambini, come quasi tutte quelle di Minorca, non le ritengo particolarmente comode a chi si deve muovere con il passeggino, o meglio, sono meno comode delle precedenti.

Punta Prima

punta prima minorcaE’ una spiaggia profonda, ma non particolarmente larga.

E’ in parte attrezzata, ma non ho visto passerelle. Purtroppo quando siamo stati noi, il mare presentava parecchie alghe ed i colori dell’acqua non risaltavano perchè non a favore di sole.

La sabbia è sempre chiara e fine ed il mare digrada lentamente. L’ho trovata più caotica delle altre.

Il parcheggio è comodo e sono presenti bar e ristoranti.

Sullo sfondo fa da cornice uno dei 5 fari di Minorca. Questo è quello dell’Illa de L’Aire.

Altre importanti urbanizzazioni presentano spiagge attrezzate adatte alle famiglie, ma le ritengo davvero molto caotiche specie in alta stagione.

Cala en Porter, splendida spiaggia di sabbia candida, vicino alla famosa Cova d’en Xoroi, l’unica discoteca di Minorca.

Cala en Bosch e Platja de Son Xoringuer, nell’estremo ovest dell’isola. La seconda più larga che la prima, molto profonde, presentano colori eccezionali, grazie alla sabbia fine e bianca.

Vicino a queste spiagge, si trova il faro più a ovest dell’isola, quello da cui godere di una magnifica vista sul mare e sul tramonto. Ci troviamo a Cap d’Artrutx.

In corrispondenza vi è anche un bar/ristorante dove poter fare un aperitivo. Non è proprio una cosa per famiglie, visto che i tavolini posizionati vista tramonto hanno solo due sedie, ma se vi trovate in zona fateci almeno un salto, ne vale la pena!

Cala Binibequer

Si trova nell’estremo sud-est dell’isola, poco distante da Punta Prima e dal caratteristico paesino di Binibeca-Vell.

La spiaggia si presente come una cala non troppo grande parzialmente attrezzata, con una bella laguna turchese.

A noi è piaciuta il giusto perchè l’acqua non ci è sembrata particolarmente pulita in quel momento, ma ritengo che sia adatta a bimbi anche piccoli. Parcheggio comodo e ristorante/bar davvero carino presente sulla spiaggia.

Cala en Brut

Menziono questa cala perchè diversa da tutto il resto, ma non è assolutamente adatta a chi ha bimbi molto piccoli.

E’ chiamata cala, ma in realtà è un piccolo fiordo roccioso. L’uomo ha parzialmente cementificato la parte più bassa degli scogli creando delle piattaforme che permettono l’accesso al mare tramite scalette.

Questo luogo però è particolarmente amato da chi ama tuffarsi. Secondo me quindi, se avete bimbi o ragazzi che possono apprezzare questo genere di cose, qui si potranno divertire un mondo…e voi pure!

Io ho visto bambini anche con i braccioli, ragazzini di 12/13 anni fare tuffi che non mi sognerei mai di fare

Senza contare che il mare è splendido e permette anche un buon snorkeling!

Le spiagge non attrezzate più adatte ai bambini

In base alla mia personale esperienza, mi sento di consigliarvi anche alcune delle spiagge ‘vergini’ di Minorca, che tra l’altro sono le più belle e meno affollate, specie a settembre.

Cala Mitjana

cala mitjana minorcaIl parcheggio dista 15 minuti di camminata in parte sotto la vegetazione (un tempo il parcheggio era a 5 minuti a piedi).

Il percorso è comunque per gran parte asfaltato ed è abbastanza agevole anche con il passeggino.

Non ho visto il bagnino, ma è presente una cassetta di Pronto Soccorso. Spero che il contenuto sia utilizzabile, grazie al cielo noi non abbiamo avuto bisogno.

Questa spiaggia è una delle più belle di tutta l’isola. E’ profonda, ma stretta.

La sua particolare collocazione, contornata da rocce ed una bella pineta, oltre che la sua sabbia chiarissima e fine, dona al mare colori indescrivibili.

cala mitjana minorca

 

Noi ci siamo stati sia attualmente, sia con Matteo di soli 18 mesi. Se avete voglia di fare un po’ di ‘gamba’, non perdetevela!

Son Saura

Ecco, qui il passeggino non è proprio così comodo da gestire.

Un tempo il parcheggio era più vicino, ora è a 10/15 minuti a piedi, in parte sotto il sole.

La spiaggia però, se non è sporca d’alghe (informatevi dall’omino all’ingresso del parcheggio) è davvero un 10!

Mare caraibico, con lingue di sabbia dove ‘spiaggiarsi’ senza ritegno. E’ comunque possibile fare belle nuotate, per chi ne avesse voglia, allontanandosi qualche decina di metri dalla riva.

E’ il paradiso dei bambini, perchè è una spiaggia lunga, anche se poco profonda, con l’acqua quasi sempre tranquilla.

E’ presente il bagnino.

Cala en Turqueta

Altra cala meravigliosa, che dista i soliti 15 min. a piedi dal parcheggio.

Il percorso è abbastanza agevole anche con il passeggino ed è sufficientemente ombreggiato.

cala en turqueta minorca

Simile a Cala Mitjana, si presenta però più più ampia. I colori del mare le danno il nome è sono davvero favolosi.

E’ presente il bagnino.

Le spiagge della costa nord adatte ai bambini

L’unica spiaggia non attrezzata che ritengo comoda per famiglie è la prima parte delle Platges d’Algaiarens.

Soli 5 min. di cammino separano il parcheggio da questa spiaggia stupenda, contornata da rocce rosse e sabbia dello stesso colore.

cala d algaiarens minorca

cala d algaiarens

Altre spiagge, attrezzate ed in corrispondenza di omonime urbanizzazioni sono Cala MorellSon Saura di Son Parc ed Arenal d’en Castell. Non avendole visitate, non posso portare giudizi personali.

Vi consiglio solamente di fare molta attenzione ai venti, che da nord sono particolarmente intensi e freschi.

Per questo motivo, con bimbi piccoli è sempre meglio soggiornare a sud e spostarsi a nord quando la giornata lo permette.

Le spiagge di Ciutadella adatte ai bambini

Ci sono alcune spiagge attrezzate anche nei dintorni della seconda capitale minorchina.

Le ritengo poco interessanti. Ne avevo viste un paio nel 2006 e le avevo trovate abbastanza anonime, oltre che un po’ sporche.

cala santandria minorca

cala santandria

Le più famose sono Cala Santandria e Cala Blanca, ma ce ne sono anche altre, come Cala en Forquat e Calespiques che però non ho visto e non conosco.

Ricordo che Minorca non ha strade costiere, perchè dichiarata dall’Unesco Riserva della Biosfera.

Quindi, se deciderete di soggiornare sul mare, ogni qualvolta vorrete spostarvi in altre spiagge, dovrete tornare sulla strada principale dell’isola, quella che collega Mahon a Ciutadella, per poi scendere nuovamente sulla costa in funzione del posto prescelto. Una bella scocciatura!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »