Valmarecchia. Cosa vedere nella terra dei tartufi

La Valmarecchia si trova in Romagna. E’ una zona più collinare che montuosa, ed ospita graziosi paesi,

alcuni molto piccoli e romantici, altri importanti per eventi particolari che vi si svolgono durante l’anno.

E’ il caso di Sant’Agata Feltria in Valmarecchia, un paese collinare di rilevanza per quanto riguarda la Sagra del Tartufo Bianco. E’ la più importante di Romagna, ma anche tra le più rinomate del nord Italia.

Cosa vedere in Valmarecchia

Chiaramente ho strutturato un breve itinerario che tocca anche il piccolo paesino medievale di Petrella Guidi, San Marino e Montebello, per la visita del Castello di Azzurrina.

Sant’Agata Feltria

Il paese non è grande, ma nemmeno troppo piccolo.

L’ho trovato molto grazioso, con una bella piazza centrale (dove la domenica espongono i venditori di tartufo), alcune fontane davvero graziose e particolari come quella della Lumaca e della Luna e la Rocca Fregoso, perfettamente conservata ed oggi adibita a Museo.

E’ una novità partita a settembre e l’hanno chiamato ‘la Rocca delle Fiabe’. Al momento non è molto grande, ma di anno in anno verranno aggiunti percorsi e nuovi personaggi relativi alle fiabe di tutta Europa. L’ho trovato ben fatto e davvero particolare, adatto prevalentemente a bambini dai 3 agli 8 anni. Citando una frase della brochure ‘la rocca si propone come un baluardo, un’accademia in cui la fiaba può essere studiata, difesa, salvaguardata, interpretata’.
La visita è guidata e a noi è stato concesso di ascoltare la fiaba di Barbablu, che personalmente non conoscevo.
Per costi ed orari potete accedere al sito www.roccadellefiabe.it
Per quanto riguarda la famosa Sagra del Tartufo Bianco, vi consiglio di arrivare alla mattina presto, massimo entro le 10,30, per riuscire a passeggiare senza troppa ressa ed acquistare i pezzi migliori. Quest’anno i prezzi variavano dai 90,00 ai 120,00 €/hg. Naturalmente parlo di grani fino ai 30 gr.

Quelli più grossi e belli venivano tenuti sotto teche di vetro per mantenerne immutato il profumo.
Di seguito il sito della sagra: www.santagatainfiera.com/fiera_del_tartufo_bianco.asp
Petrella Guidi

è un minuscolo paese di carattere, immerso tra le colline della Valmarecchia. Il panorama da lassù è mozzafiato.

Proprio qui, in un angolo del belvedere, sono state posate due lastre in onore di Federico Fellini e la moglie Giulietta Masina. Tonino Guerra, poeta e sceneggiatore a livello internazionale, ha voluto ricordare colui che ha saputo regalare emozioni al mondo intero e gli ha dedicato questo piccolo borgo, parte della terra d’origine del regista.

E’ stato chiamato Il Campo dei Nomi. Ulteriori e toccanti informazioni sulla posa delle lapidi le ho trovate proprio sul sito di Tonino Guerra: www.toninoguerra.org/doc/campo_dei_nomi

Lasciato questo angolo di tranquillità ci siamo diretti verso San Marino.
A dire il vero non è stata una vera e propria visita. Ne abbiamo approfittato per mangiare qualcosa e fare un giro per il borgo, sempre gremito di turisti e con prezzi abbastanza sostenuti.

Montebello di Torriana, il castello

E’ assolutamente da vedere, ma noi ci eravamo già stati ed io volevo recarmi al Castello di Montebello. Volevo ascoltare la storia del maniero e della piccola Azzurrina.
In questo articolo troverete la sua storia: –>

Si visitano diverse stanze e l’ultima è proprio la ghiacciaia dove si pensa sia scomparsa Azzurrina.
Vengono anche fatti ascoltare nastri di registrazioni effettuate dalla Rai e dal C.S.P. di Bologna negli scorsi anni, con precisione, la notte del 21 giugno, con cadenza annuale. Ammetto che si rimane impressionati dai suoni….però, teniamo sempre conto che si tratta di una leggenda e che non ci sono prove relative all’accaduto che è stato tramandato per ben 3 secoli oralmente.
Tutte le informazioni del caso le potrete trovare sul sito del Castello di Montebello.

Come arrivare in Valmarecchia

Per arrivare a Sant’Agata conviene prendere l’autostrada A14 ed uscire a Cesena Nord. Dopo si prende la super-strada per Roma e si esce a Sarsina. Un’altra decina di chilometri tra le colline della Valmarecchia e sarete arrivati.

dove dormire e dove mangiare  in Valmarecchia

Avendo deciso di passare una notte in loco, dopo una breve ricerca su internet mi sono imbattuta nel sito de La Busca Affittacamere.
Abbiamo speso € 60,00 per una tripla con prima colazione.

La posizione è splendida, anche se per raggiungere Sant’Agata Feltria serve la macchina.
A cena ci siamo recati al ristorante Il Palazzo in loc. Palazzo, a circa 7 km da Sant’Agata.
Abbiamo mangiato bene (chiaramente tutto a base di tartufo bianco) e speso € 85,00 in 3.
Volendo, alla sagra della domenica, sono proposti piatti con tartufo ad 8,00 € / cad. Diversi sono i ristoranti che partecipano, tra cui anche Il Palazzo.
Altro posto consigliato dai locali è il ristorante Antenna dal Morino.
Entrambi i ristoranti offrono piatti anche a base di funghi porcini.

1 Commento

  1. Anonimo ha detto:

    si può fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *