Val di Fassa, cosa vedere. La Viel del Pan

Tra le cose da vedere in Val di Fassa c’è la Viel del Pan o via del pane.

Si tratta di un percorso molto facile da fare con tutta la famiglia, partendo dall’impianto di Canazei verso Col dei Rossi.

Le vedute sono spettacolari, con il Sass Pordoi ed il Sassolungo da una parte e la Marmolada dall’altra.

Ma andiamo nello specifico.

Val di Fassa, cosa vedere. La Viel del Pan

Da Canazei si prende la funivia Belvedere verso Pecol. Successivamente, se ne prende un’altra che da Pecol porta a Col dei Rossi. Quest’ultimo è uno dei luoghi più belli che io abbia mai visto sulle Dolomiti. Non che abbia un’esperienza infinita, ma come panorami intermedi, senza andare a grandi quote, questo toglie davvero il fiato!

La giornata era fantastica, senza una nuvola. Il Sass Pordoi si vedeva in tutta la sua interezza e possenza ed il Sassolungo anche. Dall’altra parte, la regina incontrastata di tutte le Dolomiti: la Marmolada che, con i suoi 3343 m slm è il monte più alto di tutti i complessi dolomitici.

Sass Pordoi

Il percorso parte dall’arrivo della funivia e, a parte il tratto iniziale in lieve discesa, è tutto in falso piano fino al rifugio. Il percorso è davvero poco impegnativo, ma io consiglio sempre di avere con sè scarpe da trekking e bastoncini. Mentre camminerete verso la meta, la vostra vista spazierà fra le morbide cime coperte da prati al ghiacciaio, ahimè sempre più piccolo della Marmolada, fino al Lago di Fedaia in lontananza.

Il rifugio Viel del Pan è un balcone sul ghiacciaio, il più vicino di tutti per vedere la Regina. Si può sostare all’aperto, anche se i tavoli sono davvero pochi. Ho notato che ha anche una parte all’interno, ma visto la giornata super non mi è passato nemmeno lontanamente per la mente di entrare.

Come nostra abitudine, essendo camminatori inesperti, preferiamo sempre le vie più semplici per raggiungere le nostre mete (vedi anche Escursione in Val Gardena verso il rifugio Friedrich-August)

Gente in loco mi ha detto di aver fatto un altro percorso, in cresta, più esposto ed impegnativo, ma con viste ancora più belle. Noi non ne eravamo a conoscenza, ma in tutti i casi non lo avremmo fatto.

Marmolada

Alla Via del Pane si può arrivare anche da Passo Pordoi, lasciando l’auto nel grande parcheggio presente. Il percorso parte da dietro l’hotel Savoia. E’ in salita per il primo pezzo, almeno 20 minuti, per poi congiungersi con la parte in falso piano che abbiamo percorso noi. Da qui ci vogliono circa 1h e 30 minuti, mentre dal Col dei Rossi il percorso è più breve, al massimo 1h.

Visto la vicinanza, non perdetevi la salita con la funicolare verso Sass Pordoi. A parte il paesaggio lunare che troverete una volta messo piede sulla montagna, è proprio spettacolare la vista dall’impianto di risalita!

Per le tante escursioni in Val di Fassa, che spero di fare quanto prima, consiglio di collegarsi al loro sito ufficiale: www.fassa.com

 

1 Comment

  1. Andrea Parmeggiani ha detto:

    Bellissimo. Io lo feci ormai “secoli fa” partendo dal passo Pordoi, e proseguendo quindi dopo il rifugio per un sentiero secondario fino al lago Fedaia.
    Zone bellissime, e senza tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi