Le Lavandou. Spiagge da sogno e tanto colore

Ho scelto Le Lavandou per le spiagge, ma è stato puramente casuale.

Volevo fare un ultima vacanza di mare settembrina senza andare troppo lontano così, grazie a google maps, ho scoperto che questa parte di costa francese presenta splendidi arenili di sabbia fine e mare turchese.

Le spiagge di Le Lavandou sono ben 12, tutte abbastanza vicine tra loro, ma alcune molto diverse.

Anche se il Mistral, ossia il maestrale, ha soffiato forte, siamo riusciti a goderci gli ultimi bagni dell’anno, in un mare che, ignorantemente, pensavo la Francia non avesse.

Non c’è verso: questo Paese non mi delude mai 🙂

Le Lavandou: spiagge (ben 12) da sogno in Costa Azzurra

Abbiamo avuto solo 4 giorni per vedere il litorale quindi abbiamo fatto una scelta fra le spiagge che Le Lavandou poteva offrire.

Sono comunque tutte di sabbia chiara, alcune miste a qualche ciottolo, ed il mare digrada dolcemente, facilitando l’ingresso anche ai bimbi.

Plage de Saint-Clair

Si trova poco dopo il paese, ed è raggiungibile a piedi anche dal porto.

E’ presente un parcheggio di discrete dimensioni, ma a pagamento. La spiaggia è in gran parte libera, ma alcune parti sono attrezzate.

La sabbia è fine e chiara ed è piacevole passeggiare sul bagnasciuga, magari fino alle rimesse dei pescatori. Questa zona è più rocciosa, chissà, magari si può fare un buon snorkeling.

St-Clair è una spiaggia di medie dimensioni, e grazie al parcheggio comodo ed alla presenza di alcuni bar e ristoranti, può essere particolarmente frequentata. Consiglio di andarci la mattina presso o dopo le 5 del pomeriggio, a meno chè non amiate la folla.

Plage de la Fossette

Vista solo dall’alto, è un piccolo angolo di paradiso, raggiungibile percorrendo un sottopasso. La macchina si lascia in strada. Meno frequentata della precedente, è costituita sempre da sabbia chiara e mare turchese. Presenta un piccolo stabilimento balneare, con un ristorante alle sue spalle. Ideale per gli amanti della tranquillità, ma in cerca di un pizzico di confort.

Plage d’Aiguebelle

La spiaggia di Aiguebelle è una delle migliori. Si lascia l’auto in strada gratuitamente e, scendendo alcuni gradini si raggiunge velocemente il litorale. Il fatto che sia in parte riparata alle spalle, permette di risentire un po’ meno del maestrale, che in queste zone soffia per 1/3 dell’anno. E’ una spiaggia poco profonda, ma abbastanza ampia, dove è possibile passeggiare da parte a parte. I colori sono sempre gli stessi, acqua pulitissima anche se un po’ fresca. Tra le spiagge di Lavandou, occupa sicuramente un posto sul podio!

Plage de Jean Blanc e Plage de l’Eléphant

Ecco, queste sono state le mie preferite.

Si trovano sempre sul lungomare, direzione St-Tropez e ci sono parecchi posti auto in strada. Si raggiungono tramite una scalinata di parecchi gradini, ma questo non fa altro che contribuire a rendere questo luogo più incontaminato e meno affollato.

Sono spiagge non attrezzate, lambite da un mare cristallino, con alle spalle una folta vegetazione. Sono rimasta davvero impressionata dalla bellezza di questo posto! Le scale che abbiamo percorso ci hanno portato alla spiaggia di Jean Blanc. Camminando verso sinistra, si incontrano alcune piccole calette e la prima è proprio la plage de l’Eléphant. Non so se il nome provenga da un grosso tronco che ricorda vagamente una proboscide, di fatto però è solo il prolungamento della spiaggia precedente, dalla quale è divisa da alcuni scogli.

Purtroppo il cambio di correnti ed il maestrale che soffiava forte, hanno raffreddato talmente il mare che non sono proprio riuscita ad immergermi, pur avendo provato per quasi 20 minuti. E’ stato un vero peccato.

trasparenze a Jean Blanc

Ecco, magari in questo l’alta stagione aiuta, perchè a luglio sicuramente le temperature sono differenti…ma anche il flusso turistico…sono scelte che vanno fatte in funzione di ciò che preferite.

A chiusura del tutto, a Le Lavandou, spiagge sul podio: 1° posto Jean-Blanc, 2° posto Aiguebelle.

Plage du Rossignol

E’ un piccolo anfratto principalmente per naturisti. Non mi pare che si possa chiamare spiaggia, piuttosto piccola cala, formata principalmente da scogli. Lasciate l’auto dopo aver passato la spiaggia di Jean-Blanc e, nei pressi della grande curva, parcheggiate. Dovete scendere verso il mare prendendolo prima verso destra e poi verso sinistra. Fate attenzione perchè questa zona alcuni anni fa fu chiusa a causa della caduta di alcuni massi.

Non è sorvegliata e, chiaramente, non adatta ai bambini.

Plage du Layet

Non siamo riusciti a vederla, in quanto per un giorno intero ha piovuto come se non ci fosse un domani.

E’ una piccola spiaggia amata da chi pratica naturismo. Non è attrezzata e non sono ammessi cani (ma questo anche nelle precedenti). E’ formata da sabbia e ciottoli e, nella parte che volge a ovest, ossia oltre la punta omonima, invece ci sono solo scogli. E’ presente un ristorante in posizione panoramica. Anche in questo caso, l’auto si lascia in strada, poi si accede alla spiaggia tramite sentiero e scale.

Tratta dal sito lelavandou.eu

Plage de Cavalière

Tra le più grandi spiagge a Le Lavandou, con i suoi 1400 m di lunghezza, si contraddistingue per riuscire a soddisfare un po’ le esigenze di tutti. Spiaggia in parte libera ed in parte attrezzata, ideale per famiglie, possibilità di praticare sport da spiaggia, presenza di bar e ristoranti, oltre alla sorveglianza durante tutto il periodo estivo.

Purtroppo non l’abbiamo vista. Si trova a circa 7 km da Le Lavandou in direzione St-Tropez. Parcheggio gratuito in strada o a pagamento nelle aree dedicate.

Dalla Plage de Cavalière si raggiunge anche Plage du Cap Nègre. Da quanto ho letto, bisogna passare per il mare, ma se si cerca un luogo appartato ed incontaminato, questo arenile fa per voi. E’ molto piccola, quindi potrebbe riempirsi in fretta, anche se molto meno conosciuta della precedente Plage de Cavalière.

Plage de Pramousquier

Si trovai ai margini delle spiagge di Le Lavandou ed è meno frequentata di quelle cittadine. In parte attrezzata, presenta un paio di ristoranti, ma permette anche di rilassarsi in tutta tranquillità, visto che la parte più orientale è selvaggia ed incontaminata. Dopo Cap Nègre, si può parcheggiare nei pressi della fermata del bus. La spiaggia si raggiunge tramite alcuni sentieri pedonali.

Grande Plage e Plage de l’Anglade

Ora ci spostiamo verso ovest, ma giusto un attimo, perchè ormai gli arenili  principali li abbiamo menzionati tutti.

A Le Lavandou, le spiagge più frequentate e meglio accessibili sono sicuramente la Grande Plage, ai margini del porto turistico e Plage de l’Anglade. Noi le abbiamo viste passeggiando alla sera per raggiungere il grazioso centro del paese, ma non le abbiamo frequentate. Grande Plage è completamente pubblica e piuttosto profonda.

Ai margini delle spiagge, c’è una bella passerella in legno, dove troverete ubicate delle finte cabine colorate, oltre che a tante sedie arcobaleno, di cui poter usufruire gratuitamente, sia sulla passeggiata che in spiaggia.

Di parcheggi ce ne sono parecchi, sia a pagamento che free. Sono spiagge in cui trovare stabilimenti balneari e ristoranti, oltre che il servizio di sorveglianza.

Siamo arrivati al termine di questo articolo sulle 12 spiagge di Le Lavandou. Non l’ho specificato prima, ma ci troviamo nel dipartimento del Var, adesso facente parte della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Ci sarebbe ancora tanto da vedere, ma meglio farlo in più battute, per riuscire ad approfondire bene la visita.

Link utili per l’organizzazione del viaggio: www.ot-lelavandou.fr

******************************************************************************************************************************************************

Non sei distante dalla Provenza! Perchè non ne visiti i suoi villaggi più belli?

I paesi arroccati della Provenza. Itinerario di 4 giorni (p.1)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

Oppure, mentre rientri verso l’Italia, fermati nell’elegante città di Nizza, dove il sole splende quasi tutto l’anno 🙂

Nizza, cosa vedere in 2 giorni

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi