Pronti a partire? I miei consigli su come fare la valigia

Prima di provare l’ebrezza del viaggio tutti noi dobbiamo pensare ai bagagli: un momento che può essere stressante ma di cui non si può fare a meno.

Per questo ho pensato di scrivere un articolo con dei consigli su come fare la valigia. Perché un conto è farla, un altro è farla bene.

Pianificare in anticipo gli outfit da indossare

Prima di preparare la valigia, pianifico sempre tutto. È un passaggio essenziale, perché vi permetterà di studiare meglio la situazione. Ad esempio, io preferisco partire da un set di capi basic e poi aggiungere il resto, in base agli outfit da giorno o da sera: così risparmio tempo e anche spazio, perché individuo sin da subito i capi superflui. Poi, se siete a corto di abiti, anche in questo caso vi propongo una soluzione che mi è tornata utile più volte: per sfoggiare un look originale in vacanza, si possono trovare tanti capi di abbigliamento da donna delle migliori marche anche online. In questo modo eviterete di perdere tempo andando in giro per negozi e potrete ricevere i vestiti comodamente a casa vostra mentre siete alle prese con la pianificazione del viaggio. È un’opzione last minute molto preziosa!

Abiti e scarpe: prendere due piccioni con una fava

come fare la valigia

Le scarpe sanno essere particolarmente ingombranti: occupano molto spazio e ne lasciano poco per le altre cose. Ci sono dei modi, però, di sfruttarle per ottimizzare lo spazio a disposizione. È ad esempio possibile usarle a mo’ di veri e propri contenitori: i calzini si possono arrotolare al loro interno, ma anche gli oggetti hi-tech possono essere messi nelle scarpe per proteggerli dagli urti. Per ottimizzare ancora di più gli spazi si possono arrotolare i vestiti: in questo modo non si sgualciranno e si potranno inserire anche negli angoli del vostro bagaglio.

Stratificare la valigia

Considero questo trucchetto uno dei più utili in assoluto e anche uno dei più conosciuti. Per organizzare in modo smart una valigia, infatti, conviene sempre adottare una logica a strati. Si parte dal fondo del bagaglio, che dovrà ospitare gli oggetti più grossi, rigidi e pesanti. Fatto questo, io procedo con un secondo strato fatto di indumenti come le gonne, i jeans e le camicie. Il terzo strato è composto da sacchetti: questi ospiteranno la biancheria intima e i costumi, insieme alle altre cose. Se lo spazio è poco, i sacchetti possono essere tranquillamente infilati di lato, come se fossero dei tappabuchi.

L’importanza dei porta-oggetti

Dotatevi di una custodia da viaggio e utilizzatela per riporre le cose che potrebbero servirvi nell’immediato: così eviterete di disfare la valigia, perdendo tempo e pazienza. I kit da viaggio sono ottimi per contenere anche le creme e gli altri prodotti: in questo modo eviterete che possano aprirsi e sporcare dappertutto. Non vi è mai capitato? Beh a me purtroppo sì! Volendo potreste anche usare delle piccole borsette, dove inserire oggetti più preziosi come i documenti, i soldi, la guida se ne avete una e i libri.

Siete pronti ora per il vostro viaggio? Spero con questi consigli di avervi aiutato a preparare il vostro bagaglio senza farvi assalire dallo stress. Il segreto è ottimizzare gli spazi per far entrare in valigia tutto ciò che vi occorre mentre siete in viaggio.

*****************

Immagini Pixabay e Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »