Tour sud-est Irlanda. Visita a Kilkenny, Rock of Cashel ed arrivo a Kinsale

Il nostro tour di 10 giorni in Irlanda, prosegue spostandoci dalla Wicklow Co. verso sud,

facendo tappa nel piccolo paese di Aughrim, poi Kilkenny, Cashel con il suo maestoso castello, arrivando fino a Kinsale, nel sud del Paese.

Ci spostiamo sempre in macchina, anche se la guida a sinistra, specie i primi giorni, ci mette a dura prova.

Il piccolo paese di Aughrim ci attende con un po’ di sole, che durante questa vacanza si è fatto vedere davvero poco.

Si disloca tutto lungo la strada principale, con le classiche vetrine e case colorate, alcune con i rampicanti, che cominciano già a cambiare colore.

L’attrazione principale del paese, se così la vogliamo chiamare è un edificio con un portone rosso dalla forma particolare, chiamato ‘The Forge’, che troverete un po’ in tutte le foto in giro su internet.

E’ un posto molto tranquillo, immerso nella natura, con un fiume pulito, un lago e la campagna intorno. Un paese autentico, dove non troverete molti turisti, e che ha vinto per diversi anni il premio ‘the tidiest small Town’ per la contea di Wicklow e nel 2006 addirittura era il paese più ‘ordinato’ o ‘curato’ di tutta l’Irlanda.

E’ stata una piacevole sosta, ma il viaggio ora procede verso una meta più interessante anche se più caotica.

Kilkenny, cosa vedere in mezza giornata

Ciò che mi lascia davvero senza parole nel visitare le cittadine irlandesi è che la via principale non sia chiusa al traffico, o per lo meno che quest’ultimo non venga limitato.

Una lunga fila di auto, ma anche camion, attraversa la graziosa arteria del paese, abbellita con tantissimi fiori e dai colori sgargianti delle case che ormai abbiamo imparato a conoscere.

Le zone riservate ai pedoni sono sostanzialmente due: St.Kieran Str. e quella che affianca ‘The Parade’, la strada che conduce anche all’ingresso del castello di Kilkenny.

In questa zona troverete molte bancarelle di artisti ‘di strada’, che vendono oggetti hand-made, ed altre di street-food. E’ un’ottima idea per un pranzo veloce, sfizioso ed economico.

Inoltre questo luogo è il più vivace della città, molto colorato, ti fa sentire proprio in vacanza!

kilkenny mappa centro

Nella piantina allegata ho segnato il nostro itinerario, contrassegnato in rosa. Vi porterà alla scoperta dei punti più interessanti della cittadina, il cui centro, vedrete voi stessi, è abbastanza piccolo.

In St.Kieran si trova il Museo Medievale, St. Mary’s Medieval Mile Museum.

Si tratta della più nuova attrazione turistica di Kilkenny. Si trova all’interno della St. Mary Church, e vi porterà alla scoperta di ben 800 anni di storia irlandese. Consiglio il tour guidato, anche se in inglese.

Chiaramente non può mancare una sosta davanti al castello, i cui giardini sono ad entrata libera e luogo di svago per tutti gli irlandesi, che qui vengono anche per un pic-nic domenicale.

Il maniero, risalente in alcune sue parti al XII secolo, appartenne per secoli alla famiglia Butler, ma le spese onerose e la crisi degli anni ’30, costrinsero i proprietari prima a vendere il mobilio all’asta, poi a cedere per la modica cifra di 50 £, l’intero castello allo Stato. Non potendo permettersi di mantenerlo e non volendo che andasse in rovina, hanno pensato di ‘donarlo’ perché continuasse a vivere, dicendo che ‘di rovine in Irlanda ce ne sono già abbastanza’.

Kilkenny Castle oggi è aperto al pubblico e visitabile al costo di € 8,00 per adulto e 4,00 per bambino. Maggiori informazioni sul sito –>www.kilkennycastle.ie

La Rothe House è un altro importante edificio della città. Risale al 1500 ed era la dimora di un mercante. E’ in stile Tudor, uno dei migliori esempi in terra irlandese. Si trova in Parliament Str., proseguimento di High Str.

Infine, la città di Kilkenny si associa alla birra rossa che porta il suo nome, la cui produzione iniziò qui all’inizio del 1700 grazie alla brewery di Cole e Smithwick. A metà degli anni ’90, la fabbrica fu acquistata dalla Guinnes ed ora viene prodotta industrialmente dal gruppo Diageo, di cui la Guinnes fa parte.

Per gli amanti, c’è il museo dedicato proprio ai fondatori e realizzatori della rossa più famosa d’Irlanda: lo Smithwicks & Sons Museum, per un tour indietro nel tempo, fino al XIII secolo, quando la bevanda veniva prodotta dai monaci della St Francis Abbey.

Per gli amanti degli edifici religiosi, ricordo la visita alla Cattedrale di San Canice, il più importante della città.

Rock of Cashel

Sulla strada che ci porterà a Kinsale, non potevamo esimerci da una sosta nel grazioso paese di Cashel, rinomato per la presenza di uno dei più bei e ben conservati castelli di tutta l’Irlanda, la St. Patrick Rock o Cashel of the Kings.

rock of cashel

Si dice che sia il luogo in cui, grazie a San Patrizio, nel V sec. d.C. si convertì il Re del Munster Aenghus. E’ uno dei siti più maestosi e completi dell’arte celtica, imponente già da lontano.

Si staglia a guardia di tutta la valle e penso che il miglior modo per ritrarla sia proprio dalla strada che percorrerete per raggiungerla.

La maggior parte degli edifici risalgono al XII e XIII sec.  ed i più importanti e significativi sono la Cappella costruita da Re Cormac Mac Carthaigh, sul trono del Munster dal 1127 al 1134, la Cattedrale di San Patrizio, costruita anch’essa nella seconda metà del XII sec., ed in uso fino al 1748, il castello stesso, residenza del Vescovo e teatro di massacri durante il periodo della Santa Inquisizione, in particolare nel 1647.

Troverete anche una copia della Croce di S. Patrizio, proprio all’ingresso del sito.

Insomma, è uno di quei luoghi mistici ed unici in Europa che non potete perdervi.

Maggiori informazioni sulla Rock of Cashel sul sito –>www.cashel.ie/rock-of-cashel

folk museum cashelNel piccolo paese di Cashel, oltre al castello e ad una delle tante abbazie senza tetto che troverete sparse un po’ ovunque in Irlanda, si può visitare il Folk Village Museumin.

Oltre a mostrare un numero notevole di manufatti del XIX secolo, ripercorre il periodo della ‘Grande Fame’, a metà del 1800, la carestia più grave che il popolo irlandese abbia vissuto e che lo ha portato ad emigrare in Canada e Stati Uniti.

Sarà possibile vedere audio-visivi esplicativi, anche se in lingua inglese.

Kinsale, il paese più bello e colorato d’Irlanda

Ed eccoci arrivati a Kinsale.

Nato come villaggio di pescatori, oggi è una meta turistica di grande fascino, un must da non perdere durante un tour in Irlanda.

kinsale ireland

Questo paese però merita un po’ più di tempo quindi, ve ne parlerò più approfonditamente nel prossimo articolo 😉

Mappa del percorso da Aughrim a Kinsale

Come raggiungere Kilkenny e Cashel

La città di Kilkenny è ben collegata tramite le tratte della Eireann. Tramite la pagina Fare Finder, potete trovare la linea di vostro interesse –>http://www.buseireann.ie/#panel-fare-finder

Sul sito della città invece è ben spiegato come raggiungerla anche con treno, auto, dai vari aeroporti etc.. –> visitkilkenny.ie/directions_kilkenny_train_bus_road

Anche Cashel è raggiungibile sia da Dublino che da Cork con i bus della Eireann, e sicuramente anche da altre città irlandesi. Nel caso in cui non riusciate a capire che tratta vi interessa, andate nella pagina principale, quella con scritto Buy tickets. Lì potete selezionare le stazioni di partenza ed arrivo.

Link utili per la programmazione di un tour in Irlanda

Ireland’s Ancient East, sito ufficiale per quanto riguarda la costa sud-est del paese, con tante informazioni su itinerari e curiosità;

Ente del Turismo Irlandese – Kilkenny

Sito ufficiale di Cashel

 

2 Comments

  1. francesca ha detto:

    Mi ricordo tutta l’acqua che prendemmo durante la visita alla Rock of Cashel: si lamentava perfino la guida! Una cosa surreale eppure è uno dei ricordi più belli. Chissà perchè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »