Essaouira. Cosa vedere nell’antica Mogador

Chi si reca ad Essaouira, in Marocco, per vedere antichi palazzi o musei ha sbagliato di grosso.

In questa città, accarezzata dal vento, romantica e delicata, non troverete nulla di tutto ciò. Decidere di vedere Essaouira vuol dire allontanarsi dalla frenesia di Marrakech, farsi cullare dal rumore dell’oceano, incantarsi nella bellezza della sua Medina, patrimonio Unesco.

Quindi cosa vedere ad Essaouira? Non c’è proprio nulla di ‘palpabile’ diciamo? Certo, anche l’antica Mogador ha la sua storia da raccontare, ma non sarà carica di palazzi sfarzosi. Sarà piuttosto un viaggio che ci porta alla sua passata importanza commerciale, alla sua conquista da parte dei portoghesi ed all’attuale rifugio per artisti ed intellettuali alla ricerca di qualcosa che tenga vivi i loro sensi.

Essaouira, cosa vedere (in un giorno)

Il Porto

Partiamo da ciò che un tempo fece di Mogador (antico nome della città, datole dai portoghesi nel medioevo), uno dei più importanti porti commerciali del nord Africa con l’Europa e le Americhe. Adesso è un luogo carico di fascino, dove poter comprare il pesce fresco ogni giorno, anche in piccole porzioni, per poi farselo cuocere al momento dalle baracchine nei dintorni.

Perdetevi fra le tante barche colorate tirate in secca, fra i pescatori che lavorano le reti, e lasciatevi avvolgere da quell’aura di rilassatezza che trasmette il ritmo delle onde.

Skala du Port – Borj el Barmil

La Skala è un sistema difensivo costituito da mura merlate protette da antichi cannoni. La città è stata per secoli contesa, sempre a causa della sua importanza commerciale e per la sua strategica posizione. Era indubbio che avesse bisogno di difendersi. Salire sulle mura costa circa € 2,00 a persona, ed è sicuramente fra i ‘must see’ o meglio ‘must do’ della città.

In particolare, fra le cose da vedere a Essaouira, c’è la città vista dal foro della fortificazione, che in questo punto assume la forma di un bastione circolare chiamato Borj el Barmil.

Da questo oblò ricavato sulle mura difensive si può avere una vista a 360° della città ed anche dell’isola di Mogador. Per chi ama la fotografia è sicuramente uno scatto irrinunciabile.

Place Moulay Hassan

E’ una grande piazza pedonale, che attraverserete per forza se vorrete arrivare all’antica Medina. Su di essa si affacciano molte attività commerciali, oltre che ristoranti e caffè. Prediligetene uno con terrazza per avere una vista più completa verso il mare e l’eventuale tramonto della giornata.

Medina

Cosa vedere a Essaouria se non la bellezza struggente della sua Medina? E’ un luogo carico di fascino, lo vedrete nei gatti sonnacchiosi, nei muri dipinti, nel bianco e blu che caratterizza questa meravigliosa cittadina. Perdersi nel suo dedalo di viuzze è la cosa più bella che potrete fare. All’improvviso vi troverete in un caravanserraglio, piuttosto che una piccola piazza, nel souk dei tappeti o dei gioiellieri (rue Tanger).

Fermatevi per acquistare un po’ del loro prezioso argan, usato principalmente in cosmesi, ma valido anche per cucinare.

Soffermatevi ad ammirare i suoi murales multicolore, pranzate in un ristorante di pesce oppure scegliete uno dei tanti caffè, così particolari, così esotici. Ogni via vi regalerà qualcosa, uno scorcio, un volto, qualcosa che porterete sempre con voi.

Vi ricordo che la Medina di Essaouira è Patrimonio Unesco dal 2001.

Kasbah – Skala de la Kasbah

Sicuramente tra i primi posti delle cose da vedere a Essaouira c’è la Kasbah. Questa zona si raggiunge facilmente dalla piazza centrale Moulay Hassan, andando verso il mare. Si camminerà tra le mura merlate e le antiche abitazioni. Si fiancheggeranno ristoranti, negozi, antiche botteghe di ebanisti e di articoli di artigianato locale, sia di alta qualità che dozzinali. E’ un luogo effervescente che conduce poi alla terrazza sopra le mura.

Venire qui verso sera, può essere fatale per la bellezza del panorama che potreste vedere. Noi purtroppo abbiamo visitato Essaouira in un giorno, ed a metà pomeriggio siamo dovuti rientrare a Marrakech, luogo in cui abbiamo soggiornato per una settimana e di cui mi sono follemente innamorata.

Marrakech, cosa vedere in 5 giorni

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

Museo Sidi Mohammed Benabdallah

Si trova alle spalle della Kasbah ed è l’unico museo menzionato dalla guida dell’ente del turismo della città. Noi a causa del poco tempo non l’abbiamo visitato. Si trova su Darb Lalouj, all’interno di un bel palazzo del XIX secolo. Ospita vari collezioni di artigianato locale, oltre che rappresentare il patrimonio culturale non solo della città, ma di tutta la provincia.

La fortezza abbandonata di Borj el Berod

Si raggiunge dalla spiaggia cittadina ed è parzialmente coperta dalla sabbia. Si dice che abbia ispirato una canzone di Jimi Hendrix, ospite della città nell’estate del 1969. Molto probabilmente però è una leggenda metropolitana. Il cantante, all’epoca grande star di successo, ha soggiornato presso l’Hôtel du Pacha, oggi Riad Al Madina.

Le porte di Essaouria

Non parlo di quelle delle case, ma di porte d’accesso alla città. Non solo sono tra le cose da vedere a Essaouira, ma sono cose che vedrete, perchè sono sparse sia nelle mura esterne che all’interno, lungo le principali arterie stradali. Ecco le più importanti:

  • Porte Maritime – Bab el Marsa, la porta d’ingresso. All’altezza del porto, risale al 1769;
  • Porta Bab – el Menzah;
  • Porta Bab Sbâa;
  • Le porte d’ingresso ai souk all’incrocio con Rue Tanger e più avanti su Rue Jbala;
  • Porta Borj Bab Marrakech (la citadelle Mohamedia);
  • Porta Bab Marrakech;
  • Porta Bab Doukala.

 

Spero che questo articolo su Essaouira cosa vedere (in un giorno) vi sia stato utile, ma come consuetudine voglio concludere con alcune informazioni pratiche.

Essaouira, dove dormire

Come ho già detto in precedenza, noi abbiamo visitato Essaouira in un giorno, ma vi dico spassionatamente che ALMENO una notte è doveroso starci. Perchè l’antica Mogador è da vivere con lentezza. E’ un tramonto sul mare, una passeggiata sulla spiaggia, un caffè sulla terrazza, un ‘gironzolare’ nei souk. E tutto questo non lo si può fare in un solo giorno.

Quindi dove dormire? Se cercate una struttura che soddisfi totalmente le vostre esigenze, magari con un pizzico di lusso ma a prezzi competitivi, vi consiglio di vagliare le offerte proposte sul sito Voyage Privé. Potrete trovare hotel 5 stelle lusso, così come ottimi riad nella Medina. Tutti i giorni la pagina viene aggiornata, e voi avrete sempre la garanzia di trovare il massimo al prezzo minimo.

Tra l’altro potrete impostare anche il vostro ‘alert’, in modo di essere avvertiti tempestivamente sulle nuove offerte relative alla destinazione prescelta. Non ho dubbi nel dire che sia uno dei siti migliori presenti sul mercato relativamente ai viaggi.

Dove mangiare ad Essaouira e cosa

Essendo la pesca ancora uno dei punti di forza della città degli alisei, io vi consiglio di assaggiare piatti a base del pescato del giorno.

Uno dei ristoranti migliori della città, ma sempre pieno, anche perchè piccolo è il ‘Vague Bleue’, nella Medina. Purtroppo non sono riuscita a contattarli per tempo, ma le recensioni sono ottime. Sono sicura che non rimarrete delusi.

Altro locale, provato da diversi italiani è il Salut Maroc, zona Kasbah. Oltre che ristorante con terrazza sul mare è anche boutique hotel. Si mangia sia pesce che piatti tipici marocchini e l’ambiente è davvero particolare. Cercateli su Instagram per farvi un’idea!

Link utili

www.visitmorocco.com/it/essaouira-mogador

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi