Connemara, Irlanda. Il paesaggio più bello

Tra i paesaggi più belli d’Irlanda, il Connemara probabilmente raggiunge il primo posto.

Sottolineo probabilmente perchè non avendo visto tutto il Paese potrei sbagliarmi, ma di sicuro è tra i primi 3 classificati.
Ma come visitare il Connemara, meglio a piedi o in macchina? Nel secondo caso, quali strade percorrere e quali sono gli itinerari migliori?

Durante il nostro tour di 10 giorni in Irlanda abbiamo dedicato un giorno intero alla visita di questa fantastica regione. Bisognerebbe rimanere almeno 3 giorni per vari motivi: meteo, bellezza dei paesaggi, escursioni da fare.

Connemara, come visitarlo

Giorno 3

Il nostro terzo ed ultimo giorno è dedicato completamente alla visita del Connemara, percorrendo le sue strade principali  e decidendo di spostarci sulla costa, visto che la giornata non era brutta come previsto.

connemara irlanda tour

Ci sono diversi modi di visitare il Connemara:

  1. con auto propria, come abbiamo fatto noi;
  2. con gite organizzate da Galway o Dublino;
  3. A piedi parcheggiando l’auto al Connemara National Park.

In partenza da Galway ho trovato questi due tour, organizzati da due ditte differenti:

Connemara Day tour by Lalli Tours

Connemara, Cong and Kylmore Abbey by Galway Tour Company

In partenza da Dublino invece questi:

Galway and Connemara by PaddYwagon Tours

Connemara Tours by IrishdayTours

Se cercate in internet ne troverete altri. Il consiglio che vi do però è quello di cercare di non fare le corse.

Il tour in Connemara di un giorno può aver senso da Galway, perchè abbastanza vicino.

Da Dublino ci vogliono almeno 3 ore e questo luogo dev’essere gustato con calma, altrimenti non ha senso, secondo me.

Se siete dei bravi ‘scarpinatori’ invece, non potete perdervi uno dei sentieri in partenza dal Connemara National Park! Occhio che dovrete essere preparati ad acquazzoni anche intensi, perchè…siamo pur sempre in Irlanda e se un momento splende il sole, un attimo dopo può piovere, anche a secchi.

Tutte le informazioni qui –>www.connemaranationalpark.ie

tour in connemara leenane

stazione di servizio all’inizio del Killary Fjord, nel piccolo paese di Leenane

In auto invece, avete la libertà di muovervi come volete, con i vostri tempi. State solo attenti perchè le strade sono strette e spesso sono percorse anche da camion e pullman.

Connemara, cosa vedere

Da Cong abbiamo prese direzione Letterfrack, per dirigerci verso la Kylmore Abbey e successivamente la costa.

La giornata non era pessima. Anche se le nuvole erano particolarmente grigie, il sole ogni tanto faceva capolino.

Ci siamo fermati per far benzina a Leenane, presso il Killary Fjord, una delle attrazioni più importanti del Connemara.

Vengono organizzate gite in barca lungo tutta l’insenatura, arrivando fino all’oceano. Oltre a vedere il fiordo da un’altra prospettiva, quasi sicuramente incontrerete i delfini, che vivono proprio nella baia.

Questa è la compagnia che effettua l’escursione –>http://killaryfjord.com

Giungiamo quindi alla Kylemore Abbey, una scenografica residenza posta sul Lago Pollacappul, costruita nel 1867.

Non ho scritto male, si tratta di un castello, costruito per amore da Mitchell Henry, politico, medico e magnate dell’industria, per la moglie.

Lei si innamorò del Connemara durante il loro viaggio di nozze e lui comprò la tenuta, sulla quale edificò la dimora e dove insieme accudirono i loro 9 figli.

kylmore abbey irlanda tour connemara

Purtroppo la moglie morì dopo alcuni anni, per via della dissenteria contratta durante un viaggio in Egitto e, al loro ritorno, Henry fece edificare la chiesa, definita come ‘cattedrale in miniatura’. All’interno riposano le loro spoglie, ma lui la raggiunse solo nel 1910, mentre lei morì nel 1874.

La dimora passò di mano diverse volte, fino a quando, nel 1920, divenne sede della comunità benedettina. Le monache stavano scappando dalle Fiandre,  durante la prima guerra mondiale.

Ancora oggi sono loro che amministrano e si occupano del mantenimenti dell’Abbazia di Kylmore, che fino al 2010 fu anche collegio femminile.

Se deciderete di visitare gli interni dell’edificio, non perdetevi anche i giardini vittoriani, creati da Mitchell Henry.

Come detto in precedenza, per chi volesse fare trekking all’interno del Connemara, deve entrare nel parcheggio del Connemara National Park, munirsi di scarpe adatte, mantella e partire per uno dei sentieri che offriranno una vista superba di questa incontaminata regione.

Noi invece abbiamo continuato sulle strade segnalate come panoramiche e degne di nota, in parte sempre wild atlantic way, fino a Cleggan, alla ricerca di qualche bella spiaggia.

E l’abbiamo trovata, così come abbiamo visto panorami davvero straordinari.

connemara spiagge irlanda

Attraversare il Connemara è come entrare in un quadro perfetto o un presepe dei più belli.

Prati verde smeraldo, ruscelli argentei, cupi laghi in contrasto con vegetazione a volte gialla, a volte viola, campi di millemila colori grazie alle tantissime specie di fiori selvatici, e poi mucche, pecore dal musino nero, capre e persino cavalli il libertà.

Impossibile non rimanere ammaliati da questa zona così particolare ed unica nel suo genere. Nessuno rimane impassibile…nemmeno mio figlio dodicenne…ed è tutto dire …

Con la bassa marea ho letto che si può raggiungere a piedi la piccola isola di Omey, giusto qualche km a sud di Cleggan, ma noi non siamo riusciti. Il vento era molto forte e ci siamo beccati anche un grosso acquazzone. Per fortuna in quel momento eravamo in un supermercato a Clifden.

Quest’ultimo paese merita una sosta, è una delle cittadine più importanti del Connemara.

Facendo un giro ad anello e tornado sulla strada per la Kylmore Abbey, abbiamo proseguito per la graziosa cittadina di Westport.

L’idea iniziale era di recarci sulla Corraun Peninsula per visitare Achill Island, ma visto la mancanza di sole ed il vento freddo, abbiamo preferito recarci in questo paese alle porte del Connemara.

In Irlanda, bisogna sempre avere un piano B 😉

Westport si trova sul mare ed è costituito dal centro storico non pedonale, ma con alcuni larghi marciapiedi, e dalla zona del porto.

Chiamata ‘La Venezia dell’ovest’ per la presenza di graziosi ponti in pietra e canali, è stata eletta come ‘miglior luogo in cui vivere in Irlanda’.

Ciò principalmente per il grande spirito comunitario dei suoi abitanti, uniti per la tutela e la gestione della loro cittadina, vincitrice per tre volte anche del premio ‘città più ordinata d’Irlanda’.

Alcune cose però potremmo impararle dagli stranieri!

Di seguito la mappa del percorso effettuato nel Connemara

In realtà, da Clifden, prendete la N59 direzione Ballynahinch e poi la R334 per tornare a Kylmore Abbey. Sono strade panoramiche e farete quel famoso cerchio di cui vi parlavo.

Allargate la mappa e capirete.

Link utili per la visita:

Connemara National Park

Kylmore Abbey web site – brochure anche in italiano

Connemara.net – sito ben fatto e chiaro su cosa fare e come organizzare una vacanza in Connemara

Sito ufficiale turismo Irlanda – Connemara

Guarda il video sui paesaggi più belli d’Irlanda!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »