Val d’Orcia, cosa visitare in 3 giorni. Itinerario in auto

Questo articolo fa parte di un itinerario in Italia, leggi anche:

La Val d’Orcia si trova in Toscana, a sud di Siena. E’ un luogo incredibilmente bello, scelto come location per film importanti come ‘Il Gladiatore’ e Patrimonio Unesco dal 2004.

Il suo territorio comprende comuni di importanza turistica mondiale come Pienza e Montalcino e si estende verso sud, comprendendo anche una piccola parte del grossetano.

La dolcezza dei paesaggi, unita agli incantevoli paesi che ne punteggiano il territorio, rendono questa zona unica, non solo a livello italiano, ma di tutto il globo.

Itinerario in Val d’Orcia – Quali paesi visitare

Pienza

Per il nostro soggiorno in questo posto meraviglioso abbiamo fatto base qui, in uno dei paesi più importanti, probabilmente il più grande.

Il suo centro medievale pedonale è un susseguirsi di botteghe artigianali, trattorie tradizionali e scorci suggestivi.

pienza val d'orcia toscana

Il belvedere che, dalle sue antiche mura spazia su Monticchiello ed oltre, è davvero suggestivo, specie al tramonto. Vi consiglio di fare un aperitivo proprio qui, guardando il sole che cala.

Piazza Pio II, dove sorge anche la Cattedrale, è grande ed ariosa, davvero un ottimo punto per una sosta di contemplazione.

Bagno Vignoni

Questo minuscolo comune è davvero una chicca.

Fin dall’antichità, grazie alle sue sorgenti termali, è stato un apprezzato centro di villeggiatura, conosciuto da personaggi del calibro di Lorenzo de’ Medici e Papa Pio II.

La sua particolarità è dovuta alla presenza di un’enorme vasca contenente acqua termale calda, situata proprio nella piazza centrale del piccolo borgo. Attorno ad essa, alcuni caffè e ristoranti.

bagno vignoni val d'orcia toscana

A breve distanza, giusto 5 minuti a piedi ed in prossimità del parcheggio, si trova il Parco dei Mulini, verso il quale scorre l’acqua termale. Da qui si potrà godere di una meravigliosa vista sulla valle.

Poco sotto, ci potrete arrivare arrivare a piedi o in auto, ci sono le antiche Terme Romane. In particolare vedrete una vasca di circa 25/30 m2 di formazione calcarea, le cui acque turchesi vi inviteranno all’immersione. Io ero davvero tentata, ma ahimè, non sono calde.

Sicuramente durante la stagione estiva possono dare refrigerio, ma ad aprile, in una giornata ventosa, era più il fastidio che altro.

San Quirico d’Orcia

Anche questo borgo è molto suggestivo.

Più piccolo di Pienza, ma decisamente più grande di Bagno Vignoni, offre una bella via pedonale che percorre tutto il paese arrivando fino al Duomo.

Le sue strette viuzze laterali sono tutte da scoprire e nascondo trattorie ricoperte d’edera e panorami superbi. Tanti anche i ristoranti sulla via principale, sulla quale si affacciano case colorate di epoca medievale.

Come Bagno Vignoni, anche San Quirico si trova vicino all’antica via Francigena ed è una tappa obbligata se deciderete di visitare la Val d’Orcia.

Non perdetevi una bella passeggiata nei suoi rinfrescanti Horti Leonini, giardini curati alle spalle della via principale.

Ospedaletto

Mentre ripercorrete la strada tornando verso Pienza, vi imbatterete in una rocca. Si tratta di un antico complesso, un tempo luogo di ristoro e ricovero per viandanti e pellegrini, oggi ospita alcuni agriturismi di charme immersi nella campagna senese.

Potete entrare tranquillamente nel cortile e contemplare la bellezza del posto.

Bagni San Filippo

E’ una località molto rinomata come centro termale. Qui sono diversi gli hotel con annesso il centro termale.

Il Fosso Bianco però è completamente gratuito. Vi si arriva direttamente dal paese e ed completamente immerso nel bosco. Troverete conformazioni calcaree davvero particolari, alcune gigantesche, come quella della ‘balena bianca’, altre invece sembrano piccole vasche idromassaggio.

bagni san filippo val d'orcia toscana

Si trovano a diverse altezze. L’acqua giunge a valle tiepida, quindi anche in questo caso non abbiamo immerso nemmeno i piedi. L’odore è chiaramente quello tipico delle acque sulfuree, cariche di zolfo.

E’ possibile percorrere la zona tramite sentieri a fianco delle terme, ma ricordate che poi dovrete tornare indietro. In alcuni punti ci sono delle bellissime cascatelle, dove dev’essere davvero piacevole farsi bagnare le spalle…temperatura esterna permettendo!

Essendo una zona molto conosciuta, durante i fine settimana o periodo di festa, troverete parecchia gente. Preferite, se potete, giorni infrasettimanali al di fuori dei principali ponti primaverili.

Castiglioncello del Trinoro

Questa piccolissima frazione, completamente immersa nella campagna senese, si trova leggermente sopra-elevata rispetto agli altri paesi ed offre una vista spettacolare che spazia per parecchi chilometri.

Per questo motivo alcuni lo chiamano ‘il balcone sulla Val d’Orcia’. Si raggiunge tramite una strada sterrata ed è consigliabile scegliere una giornata serena per godere appieno del panorama.

castiglioncello del trinoro val d'orcia toscana

Il borgo è davvero piccolissimo, ma infinitamente grazioso. Nascosti al suo interno ci sono alcuni appartamenti di lusso ed un boutique hotel, con annesso un ristorante ed un’enoteca. Fanno tutti parte del complesso Monteverdi Tuscany la quale ha restaurato l’antico borgo nel rispetto del suo aspetto originario.

Se cercate un posto di charme, una zona tranquilla dove ritemprare la mente ed il corpo, penso che questo possa essere il posto giusto per voi!

Monticchiello

A breve distanza da Pienza, sulla quale questo piccolo paese offre una meravigliosa vista, si trova Monticchiello.

Se cercate qualche buona trattoria, qui la troverete. Il paese è piccolo, ma grazioso da morire. Giratelo in tranquillità e godetevi un aperitivo al tramonto sulla sua terrazza panoramica.

monticchiello val d'orcia toscana

Castelmuzio

Ecco, quando tornerò in Val d’Orcia, penso proprio che soggiornerò qui.

Si trova ad una manciata di chilometri da Pienza e l’ho scoperto per caso. Come solito, case in sasso, roseti che adornano le pareti, una piazza centrale, tanta bellezza e tranquillità.

Mi piacerebbe soggiornare al b&b ‘La Locanda di Casal Mustia’. Non porto esperienza diretta, ma la location è davvero ottima ed annesso c’è anche il ristorante. E’ possibile anche cenare sulla piccola terrazza, con una incredibile vista sulla valle!!

Radicofani

E’ un piccolo borgo ad 800 m.l.m. a sud di Pienza, lungo la strada che porta a Pitigliano.

Anche qui la deviazione è d’obbligo.

radicofani val d'orcia toscanaSplendida vista, borgo in pietra scura basaltica, diversa da quella degli altri paesi. Vera protagonista del borgo però è la Rocca di Radicofani a quasi 900 m.l.m., che si raggiunge dal paese tramite una scalinata. La vedrete distintamente anche dalla strada sottostante, visto la posizione strategica, aggrappata com’è sulla rupe che sovrasta il paese.

Legata anche al personaggio storico Ghino di Tacco, menzionato anche da Dante nel VI canto del Purgatorio, la rocca organizza eventi molto interessanti anche per bambini. Il prossimo sarà il 15-16 luglio, con la rievocazione della presa della fortezza, arti e mestieri medievali e la presenza di arceri e sbandieratori.

In loco è presente anche un ristorante.

Val d’Orcia, viaggi fotografici

Tanti sono coloro che si recano in questa parte di Toscana per cimentarsi nella fotografia, sia da soli che con viaggi organizzati.

I punti d’interesse sono centinaia, io purtroppo ne ho visti pochi, ma posso dirvi alcuni dei più importanti:

  • abbazia di Sant’Antimo, a sud di Montalcino.
  • strada del Pecorile, tra Asciano e Pienza
  • Podere Belvedere, San Quirico d’Orcia

strada del pecorile asciano val d'orcia

come arrivare in Val d’Orcia

Autostrada A1 ,raccordo autostradale Firenze-Siena ed uscire a Siena Sud.

Poi vi consiglio di studiarvi le migliori strade panoramiche della Valle. Quella che abbiamo fatto noi e che passa per Asciano, presenta tante piazzole in corrispondenza dei migliori punti panoramici. Ve la consiglio caldamente.

Ecco il percorso, partendo dall’Abbazia di San Galgano, visitata in precedenza:

dove dormire in Val d’Orcia

Abbiamo scelto Pienza, perchè abbastanza centrale e non visitata in precedenza.

Il nostro soggiorno è avvenuto al Podere la Miniera, prenotato con booking con largo anticipo. Hanno solo un appartamento, semplice ma confortevole e pulito, in zona panoramica.

Il costo è stato di € 60,00 a notte. Ci siamo trovati davvero bene. Unica pecca: il wifi funziona male, ma si può sopravvivere senza.

Lascio anche indirizzo e-mail: dasilvapn@alice.it

Abbiamo faticato a trovarlo, ma se prendete come riferimento il negozio di Bindi Enzo, dove comprare anche ottimi formaggi e salumi, non sbaglierete. Dovete prendere la strada sterrata a fianco.

dove mangiare a Pienza

osteria sette di vino pienza

 

 

Ristorante dal Falco – ottimo rapporto qualità/prezzo. E’ il ristorante più grande di Pienza. Qui troverete quasi sempre posto, ma meglio prenotare.

Non provato, ma con ottime recensioni (e fila fuori dalla porta) Osteria Sette di Vino. Prenotazione obbligatoria e fatta con largo anticipo.

La Cantina de la Porta – Monticchiello. Ambiente molto curato, stile shabby ed ottimi piatti. Prezzi medio-alti

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi.