Spiagge del Salento ionico, quali vedere

Le spiagge del Salento ionico,

sono sicuramente le più belle di tutta la Puglia.
Intendo proprio spiagge di sabbia con mare cristallino e fondale lentamente digradante per metri e metri.

Sono adatte a tutti, specie a famiglie con bimbi piccoli e per questo molto più frequentate di quelle della costa adriatica, paesaggisticamente più bella ma più ‘scomoda’.

Noi l’abbiamo vista parzialmente e vi lascio qui la nostra esperienza,

Salento costa adriatica, 5 giorni in paradiso

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

e per quanto i miei uomini apprezzino maggiormente le spiagge tradizionali, chiamiamole così, sono rimasti comunque impressionati dalla bellezza di certi luoghi.

Ma torniamo al presente e vediamo quali sono le spiaggi più belle di Salento ionico, cercando di includere anche qualche chicca meno conosciuta (sarà dura, ma ci si prova).

Salento costa ionica – quali spiagge vedere

Elencherò le spiagge da sud a nord, specificando quali ho visto di persona e quali invece erano in lista, ma non ho fatto in tempo.

Spiaggia di Torre Vado

Dire di aver visto questa spiaggia è un’eufemismo, visto che ci sono stata 30 anni fa con i miei. Ricordo comunque che fosse di sabbia chiara e fine e mare pulito. In pratica si congiunge e ne è la parte iniziale della spiaggia di Pescoluse.

Pescoluse e le Maldive del Salento

Qui ci siamo fermati mentre raggiungevamo la nostra base sul Salento Ionico. Purtroppo abbiamo sostato nel primo tratto che, a parte le belle dune piene di gigli selvatici, non mi ha detto un gran chè. La sabbia è dorata ed il mare bello, ma quel giorno un po’ torbido a causa del vento e delle onde.

La parte più scenografica però è in corrispondenza del lido ‘Le Maldive del Salento’ che hanno anche dato il nome a quel tratto di spiaggia. Una mia amica c’è stata per diversi anni ed il mare è proprio stile laguna. Basso basso, sabbia chiara e colori meravigliosi. Per quanto riguarda i parcheggi, la zona li prevede sulla strada a pagamento, per lo meno nel primo tratto.

Successivamente ho visto che c’è una grossa area a disposizione per le auto, ma non ho idea se sia a pagamento oppure no.

Spiaggia di Torre Pali

Si trova in corrispondenza del paese omonimo a circa 4 km da Pescoluse. Le spiagge qui si somigliano tutte, sono poco profonde ma lunghe. Con un po’ di pazienza è possibile trovare anche punti meno caotici, ma dovete aver voglia di allontanarvi dagli ingressi principali degli arenili.

Spiaggia di Torre San Giovanni

Foto tratta dal sito costedelsud.it

Ecco, questa spiaggia merita uno stop. Mi rammarico di non essermi fermata qui, ma dovevo fare una scelta e pensavo che la spiaggia di Pescoluse fosse tutta come la parte davanti al lido Maldive…pazienza.

Il mare qui è turchese, la sabbia chiara e scusate se mi ripeto, il fondale digrada sempre lentamente. Sono tutte spiagge adatte alle famiglie ed ai bimbi.

E tutte le spiagge hanno parti attrezzate e parti libere. I parcheggi sono disponibili in abbondanza, ma dalle foto di google maps, mi pare di intendere che siano a pagamento (vedo la tendina all’ingresso).

Spiaggia di Punta Pizzo e Punta della Suina

Metto insieme questi due arenili perchè facenti parte dello stesso tratto di costa.

Premetto, anche qui non ci sono stata, però Punta della Suina me l’ero segnata. Mentre quest’ultima si presenta parzialmente rocciosa, Punta Pizzo è una bella spiaggia di sabbia candida, dove però ho visto che le correnti possono accumulare la poseidonia. Poco male comunque. Il mare è talmente bello, e comunque la spiaggia è lunga e vi potete spostare.

Proseguendo sempre verso nord incontriamo la vivace cittadina di Gallipoli, con la sua lunga spiaggia di sabbia candida, su cui non mi soffermerei più di tanto, visto quanto sia famosa e frequentata. Andrei pertanto alla località successiva.

Foto tratta dal sito gallipolibb.it

Padula Bianca

Ecco una bella spiaggia meno frequentata delle altre. Parcheggio comodo vicino all’ingresso (€ 3,00 per tutto il giorno), gran parte libera ed in piccola parte attrezzata. Da tenere a mente in alta stagione, in quanto meno caotica delle sue sorelle salentine. Mare come solito basso per metri e metri, acqua azzurra e sabbia chiara.

Spiaggia del Frascone

Questa è una piccola chicca sulla costa ionica salentina. La spiaggia non è molto grande ed in parte è rocciosa. Il parcheggio è comodo all’ingresso, grande e gratuito. Si consiglia di arrivare prima delle 10, specie in alta stagione per godersela al meglio. Non è attrezzata se non per alcuni wc chimici vicino al parcheggio ed un chiosco che vende qualcosa per pranzo. Acqua trasparente, pulita ed un po’ fresca.

Sant’Isidoro (Torre Squillace)

Cercando di scappare dal caos delle spiagge più rinomate, siamo finiti qui, a Torre Squillace.

Parcheggiando l’auto gratuitamente sotto una pineta di fronte all’arenile, si attraversa la strada e si è già arrivati. Anche se per quanto riguarda la spiaggia questo è il tratto peggiore (più sassi che sabbia), per il mare invece è quello migliore.

La parte più a nord è quasi completamente attrezzata, ma troppo caotica e con il mare davvero sporco.

Sicuramente è stata sfortuna, ma è anche probabile che le correnti convergano in quel punto, ammassando schifezze e non solo alghe.

Porto Cesareo

Molto carino il paesino per una passeggiata serale, meno la spiaggia, che è piccola e vicina al piccolo porto turistico. Vista, ma saltata. C’è di meglio.

Scala di Furno (lido dei Pirati – le Dune – Torre chianca)

Noi eravamo alloggiati qui. Giusto a 30 m dalla bella cala di Torre Chianca, una mezzaluna di borotalco e mare turchese. Peccato che proprio qui, sorgessero due dei lidi più rinomati di tutta la costa, che richiamavano giornalmente centinaia di giovani. Mai vista tanta gente.

Facevo chilometri per fare il bagno in santa pace. Ma se doveste andarci ad ottobre, penso che sia una delle spiagge più belle di tutto il Salento. Il parcheggio è a pagamento in un grande spiazzo a circa 200 m dalla spiaggia. E’ possibile parcheggiare anche lungo la via che porta al lido, ma non ricordo se sia gratuito oppure no.

Torre Lapillo

Bellissima spiaggia tra le più lunghe di tutto il litorale salentino. I punti d’accesso sono tantissimi ed il parcheggio è gratuito. Il fatto di essere così vasta, permette bene o male una certa vivibilità anche durante l’alta stagione, ma non fraintendetemi: la gente è sempre tanta.

I colori sfumano dall’azzurro al turchese e, anche se il fondale digrada dolcemente, allontanandosi nemmeno troppo dalla riva è possibile fare delle belle nuotate.

Punta Prosciutto

Mi sono innamorata di questa spiaggia! Abbastanza ampia sia libera che attrezzata, presenta una mare dai colori indescrivibili. La sabbia è chiara ma non super fine e, nonostante la tanta gente, sono riuscita anche a passeggiare a riva senza troppi problemi.

Parcheggio gratuito alle spalle della spiaggia, accessibile da diversi punti. Sicuramente da non perdere durante la vostra vacanza sulla costa ionica del Salento!

Campomarino di Maruggio

Anche questa spiaggia è tra le meno conosciute del tacco d’Italia. Almeno per noi del nord 🙂  Si presenta sempre come una striscia di sabbia non troppo profonda ma lunga, di colore chiaro. Mare azzurro, ovviamente.

Non ci sono stata personalmente, ma ho visto foto molto allettanti. Per quanto gremita, conserva alcuni angoli ancora vivibili. Ho letto essere particolarmente bello il tratto dopo il ‘Lido dei Cavalieri’. Parcheggio gratuito comodo, lungo le vie del paese che sfociano sulla spiaggia

Anche il paese sembra meriti uno stop. Molto vivace, pieno di bar e ristoranti.

Mi fermo qui con l’elenco delle spiagge più belle del Salento costa ionica. Sicuramente molte sono scontate, ma spero di avervi dato anche qualche suggerimento per uscire dai soliti percorsi.

Fra i paesi più carini che abbiamo visto, suggerisco Nardò, a circa 25 minuti dalla costa, Torre Lapillo e sicuramente Porto Cesareo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi