Chelsea, Londra. Cosa vedere, itinerario a piedi

Durante il mio ultimo viaggio a Londra,

essendo la seconda volta che visitavo la City, ho pensato di arricchire il mio viaggio con qualcosa di diverso, fuori dai soliti circuiti turistici.

Adorando i colori ho scelto di visitare alcuni dei suoi quartieri più colorati, approfondendo la visita principalmente di Chelsea. Ma cosa vedere nel quartiere della Regina?

Lasciandomi ispirare dal web e da chi ne conosce più di me, ho strutturato un itinerario che mi ha portato nei suoi luoghi più pittoreschi.

Chelsea, Londra. Cosa vedere – itinerario a piedi

Il punto esatto da cui comincia la mia visita di Chelsea a Londra è Sloane Square, dove arrivo con la metro gialla Circle. In alternativa, anche quella verde, la District, ferma qui.

Attraverso tutta la piazza e prendo Symons Street fino a quando raggiunge Cadogan Gardens. Volto a destra e poi prendo subito a sinistra in Draycott Place. Questa zona è molto elegante, con tante case in mattoni, tutte allineate e precise, nel classico ‘british sytle’.

Proseguiamo il nostro itinerario a piedi per il quartiere di Chelsea, raggiungendo Blacklands Terrace, poi Brace Place, girando a sinistra su Lincoln Street, poi a destra su Coulson Street. In questa zona potrete ammirare casette deliziose ed alcuni negozi.

Vi ricordo che il quartiere di Chelsea, a parte King’s Rd. e Fulham Rd., è prettamente residenziale. Se siete amanti dello shopping e dei luoghi vivaci, sappiate che qui è tutto molto tranquillo.

chelsea londra cosa vedere

Arrivando alla fine di Coulson Street, portatevi su Anderson Street e quindi su King’s Rd, girando a destra. Qui c’ero già stata nel 2012, ma ho avuto piacere a ritornarvi perchè, tra le vie di Londra, questa è davvero una delle più belle: Bywater Street.

E’ una strada chiusa, molto tranquilla, con tutte le case color pastello. Mi aveva stregato 6 anni fa, e continua a farlo anche ora.

La giornata era soleggiata, ma il vento era fresco ed abbastanza intenso. La mia giacca fucsia, oltre ad intornarsi con l’ambiente colorato,è stata un’ottima scelta per tenermi al calduccio!

Torniamo su King’s Rd. e continuiamo il nostro itinerario a Chelsea, perchè c’è ancora tanto da vedere.

La prossima tappa sono le case colorate in Burnsall Street, un’altra laterale sulla destra di King’s Rd.

Proseguendo poi su Godfrey Street, troverete un altro gruppo di case arcobaleno, che meriteranno la vostra attenzione.

Un’altra via che merita il vostro sguardo è Britten Street, con le sue case in mattoni.

Percorretela fino a Sydney Street, poi raggiungete un attimo Fulham Rd. Praticamente di fronte a voi troverete uno dei negozi più fotografati degli ultimi tempi, grazie alle sue vetrine davvero stupende.

In questo periodo autunnale, non mancavano zucche, legna e tutto ciò che scalda anima e corpo.

Ora ripercorrete Sydney Street, raggiungendo King’s Rd. Non ricordo più se a destra o sinistra, comunque al n. 195-197 troverete un altro luogo molto amato dai londinesi e molto ‘instagrammato’, come si suol dire oggi: l’Ivy Chelsea Garden.

E’ un ristorante di livello, con delle ambientazioni pazzesche, ma merita anche solo da fuori. 

Da King’s Rd. poi girate a sinistra su Glebe Place, fino a quando non diventa Cheyne Row e poi Cheyne Walk. Ora vi trovate sul Tamigi, su una passeggiata che affianca case eleganti, alcune ancora addobbate per l’Halloween appena passato.

Ormai il nostro itinerario per il quartiere di Chelsea a Londra è finito, ma riserva ancora alcune chicche. Nella City sono parecchi i mews o i close, ossia piccole vie spesso in ciottoli, chiuse o semichiuse, prettamente residenziali, che nascondono angoli davvero pittoreschi. Molti sono proprio nei quartieri prettamente residenziali, ma se ci fate caso, li troverete un po’ ovunque e vi porteranno in pochi passi dal caos alla pura tranquillità.

In questa zona, proprio lungo il Tamigi abbiamo scorto Cheyne Mews, legato in passato ad Enrico VIII (una targa lo ricorda) e Clover Mews. Quest’ultimo si raggiunge prendendo prima la Swan Walk, poi Dilke Street.

Su Swan Walk sorgerete un piccolo giardino, aperto solo alcuni giorni in orari prestabiliti: ‘The Chelsea Physic Garden’, un vero e proprio giardino segreto che mi ha ricordato quello che viene raggiunto scavalcando da Hugh Grant e Julia Roberts nel famosissimo ‘Notting Hill’. Che fosse proprio quello?

Sfortunatamente di sabato (quando siamo andati noi) è chiuso, ma è aperto tutti gli altri giorni, dalle 11 alle 18. Fate attenzione perchè l’ultimo ingresso consentito è alle 17,30.

Il nostro itinerario su ‘cosa vedere a Chelsea, Londra’ finisce qui. Mi sono ripromessa di tornare nella City appena possibile, per approfondire la visita di altri quartieri. Londra è una città enorme e solo vivendola o visitandola spesso, è possibile scoprirne la vera essenza, che va oltre le zone più trafficate, oltre i negozi di lusso, oltre il solito turismo.

Ed ho capito immediatamente che è proprio questa la Londra che amo e che voglio conoscere sempre più approfonditamente.

La mia fonte d’ispirazione: A Lady in London

Se stai per partire leggi anche:

Gatwick Express, biglietti. Come risparmiare nell’acquisto

3 Comments

  1. Anna ha detto:

    Queste strade sono da percorrere assolutamente a piedi, per perdersi ad ammirare tutte queste case-confetto!

  2. Anche io adoro Londra e ogni volta che torno cerco di scoprire una parte della città che ancora non conoscevo. L’ultima volta è toccato a shoreditch e quella prima a Greenwich. Però sai che Chelsea la conosco solo in maniera superficiale? E mi mangio le mani perché dalle tue foto si vede che è una zona favolosa e mi dispiace non averla esplorata l’ultima volta. Segno tutto per il prossimo viaggio ❤️

    • Laura ha detto:

      Io conosco un pochino la zona di Greenwich perchè l’altra volta soggiornavo nei paraggi, ma Shoreditch non la conosco se non di passaggio…per la prossima volta penso che farò Hampstead, sempre in autunno…dev’essere un bon bon…

Rispondi a Silvia The Food Traveler Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »