Ibiza a giugno. Quali spiagge scegliere con bambini

Ibiza si trova a sud delle coste spagnole ed è la seconda isola per grandezza dell’arcipelago delle Baleari.

Il suo paesaggio è davvero molto suggestivo. E’ un isola tutto sommato abbastanza verde, con un mare dai colori impressionanti. Le spiagge sono tante e diverse, la maggior parte adatte anche ai bambini.
Ibiza va ben oltre le aspettative di tutti quelli che pensano che sia adatta solo al divertimento notturno.

Quando andare ad Ibiza con bambini

Sicuramente è meglio prediligere la bassa stagione. Visitare Ibiza a giugno o settembre  vuol dire vederla nei suoi momenti migliori, quando il flusso del grande turismo estivo ancora non è arrivato. Meglio ancora andare a maggio o ottobre. In ogni caso l’isola è grande e credo che si possa trovare qualche spiaggia remota e semi-deserta anche durante il mese di agosto.

le spiagge più belle di Ibiza, costa sud-ovest

Cala Tarida

Si raggiunge con una scalinata oppure una discesa non asfaltata. Si compone di tre calette affiancate.
La sabbia fine ed il mare turchese si adattano perfettamente alle esigenze di tutti, anche di famiglie con bimbi piccolissimi. E’ presente un bar ed è possibile noleggiare ombrelloni e lettini.
cala tarida ibiza
E’ una spiaggia spesso molto affollata. Consiglio come solito di arrivare alla mattina presto. E’ presente anche un pub in posizione panoramica sulla spiaggia, da cui gustarsi bellissimi tramonti.

A fianco del Cala Tarida troverete anche un auto noleggio a prezzi competitivi. Il noleggio della macchina è indispensabile perchè Ibiza è un’isola relativamente grande e se volete vederla almeno in parte, le distanze non sono fattibili a piedi. E’ presente anche un servizio di mezzi pubblici che mi è sembrato efficiente, ma non avendolo provato di persona, non posso garantirlo.

Cala Saladeta, Cala Salada

La spiaggia è ben segnalata, quindi non dovreste aver difficoltà a trovarla. Una volta parcheggiata l’auto dovrete percorrere un sentiero a piedi, in certi punti un po’ ripido.
E’ comunque fattibile anche con bambini dai 5-6 anni in su. Consiglio le scarpe da ginnastica…io ero in ciabatte ed in alcuni punti sono scivolata.

E’ una baia con acqua turchese e calma, sabbia bianca ed una balneabilità perfetta. Proprio per la bellezza del posto e la tranquillità delle sue acque, sono parcheggiati a largo diversi yacht che un po’ rovinano il paesaggio.

Gli scorci che si godono durante questo breve tragitto sono stupendi. Cala Salada, a confronto della Saladeta, risulta alquanto anonima.

Cala Codolar

Si trova a poco più a nord di Cala Tarida, è ben segnalata, ed ha un comodo parcheggio nelle vicinanze. Vi si po’ arrivare anche con i mezzi pubblici.

cala codolar ibiza

La spiaggia è di sabbia mista a ciotoli. Come potete vedere i colori del mare sono sempre strepitosi.

Cala Vedella o Vadella

cala vedella ibiza
Si trova a sud di Cala Tarida ed è ben segnalata e raggiunta dai mezzi pubblici. Il parcheggio è comodo alla spiaggia. La zona è ben riparata dai venti che comunque sono moderati durante il periodo estivo.

E’ perfetta per famiglie con bambini anche molto piccoli in quanto il mare è calmo e poco profondo per parecchi metri dalla riva. Volendo è una spiaggia attrezzata e sono presenti punti di ristoro.

Cala Comte

Si colloca a 13 chilometri dal centro di Sant’Antonio, il secondo per importanza dell’isola.
E’ molto bella e abbastanza ventosa ed è annoverata tra le più belle spiagge d’Europa.

cala comte ibiza

Come si nota dalle foto è una spiaggia parzialmente attrezzata che pero’ offre scorci suggestivi ed incontaminati. Ci si arriva seguendo le indicazioni, ha il parcheggio molto comodo ed è presente un punto di ristoro. La sabbia è fine e chiara. Bisogna fare attenzione alle correnti quando il mare è mosso.

Cala Carbò

Si trova sempre a sud di Cala Tarida. Comodo il parcheggio ed è presente un bar. E’ parzialmente attrezzata, e la sabbia è a grani medi mista a ciotoli. Anche in acqua sono presenti ciotoli di medie dimensioni. Visto il fondale, si presta ad un buon snorkeling. Adatta anche ai bimbi.

Ibiza, cosa fare alla sera (se non amate le discoteche o avete bambini)

Noi, avendo un bimbo, non abbiamo fatto grandi cose di sera. Ci siamo permessi una serata a Sant’Antonio, dove ci siamo goduti un bel tramonto ed un drink in uno dei tanti locali di tendenza.

Non essendo amante della movida, ho apprezzato maggiormente un giro la città vecchia di Eivissa, dove abbiamo mangiato in uno dei tanti locali del posto…mi ricordo ancora quel piatto di gamberetti all’aglio…davvero divini…ma purtroppo non ricordo il nome del ristorante.

Adoro quei vicoli stretti, cosi’ caratteristici….ed in cui mi sento davvero in vacanza. Non perdetevi almeno una serata ad Eivissa vecchia, davvero bella.

come arrivare ad Ibiza

L’isola si raggiunge comodamente sia con voli charter inclusi in pacchetti turistici, sia con le low cost.
Ryanair vola da da Bologna, Pisa, Bergamo, Torino, Ciampino e Treviso, spesso a tariffe vantaggiose (se prenotate per tempo).
Easyjet invece collega l’isola con Milano MXP, Venezia e Napoli.

dove soggiornare ad Ibiza

Il villaggio Cala Tarida al momento non so come sia gestito. Quando siamo andati noi, con Columbus, ci siamo trovati davvero bene, perchè la posizione è ottima e la gestione era efficiente.
In tutti i casi, le sistemazioni offerte sull’isola sono tantissime, per tutte le esigenze e per tutti i portafogli.
Per chi decidesse di soggiornare in appartamento, ricordo i siti Homeway e Airbnb, entrambi ottimi, anche se sono ahimè a pagamento.

Quando tornerò, penso che soggiornerò nella zona di Sant’Eulalia, che mi pare molto bella e tranquilla.

Di seguito i maggiori siti di prenotazione alberghiera, per chi preferisse l’hotel:
hotels.com IT
HRS IT
Booking.com
Non sottovalutate l’opportunità di acquistare un’assicurazione di viaggio, nel caso viaggiaste autonomamente. Tra le tante:
Viaggi Sicuri
Allianz

Sito ufficiale del turismo di Ibiza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *