Come arrivare all’Abbazia di San Fruttuoso

Raggiungere l’abbazia di San Fruttuoso è relativamente facile.

Durante il nostro ultimo soggiorno fra Camogli e Genova Nervi, ho finalmente realizzato un altro desiderio che avevo nel cassetto da alcuni anni, ovvero recarmi a San Fruttuoso.

Chi mi segue da un po’ sa che amo la fotografia amatoriale ed i soggetti che preferisco sono paesaggi naturali, architetture di borghi, castelli, palazzi, giardini…insomma gli esterni piuttosto che gli interni.

Quindi ciò che bramavo più di tutto vedere durante questa escursione erano le acque turchesi della baia di San Fruttuoso e l’insieme del tutto con la splendida abbazia.

Come arrivare all’Abbazia di San Fruttuoso

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

Noi soggiornavamo a Camogli, pertanto abbiamo preso il battello che parte dal piccolo molo del paese, assolutamente ben visibile.
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "OK Accetta" nel banner"

La compagnia che si occupa della tratta è la Golfo Paradiso, che in circa 30 minuti vi porterà a meta.

Il costo a/r aggiornato al 2022 è di € 15,00 per persona. Il biglietto è valido tutto il giorno, pertanto potrete prendere i battelli che preferite, in base all’orario che più vi fa comodo. Potete scendere anche nelle tappe intermedie e risalire in un altro punto. L’importante è che siano tutti punti inseriti nel biglietto pagato.

I battelli per maggio e giugno sono uno ogni ora ed a questo link troverete tutti gli orari in andata da Camogli e di ritorno da San Fruttuoso: www.golfoparadiso.it/linee-turistiche

Una volta sbarcati potrete visitare l’abbazia, che ricordo essere gestita dal FAI. Infatti durante le ‘Giornate FAI’ di primavera ed autunno è prevista la visita gratuita di tutte le bellezze che il Fondo Ambiente Italiano gestisce.

Durante il resto dell’anno, l’abbazia è comunque visitabile a pagamento, previa prenotazione al seguente link: Visita Abbazia San Fruttuoso – FAI

Io ho preferito rimanere all’esterno, non solo per i motivi esplicitati prima, ma anche perchè il meteo non era dei migliori, infatti di lì a poco avrebbe piovuto, ed io volevo fotografare al meglio i colori del posto.

Così ho effettuato il percorso che passa dietro all’Abbazia, scoprendone un cortile interno ed un paio di ristoranti (tra cui Da Laura), che mi hanno detto essere ottimi. Proseguendo si arriva ad una seconda baia, dove trovare un altro piccolo lido ed un grazioso e fresco ristorante sulla spiaggia.

Noi per il pranzo abbiamo optato per la trattoria ‘Da Giorgio‘, trovando fortunatamente posto, grazie a disdette ricevute in giornata. Abbiamo scoperto dopo essere molto gettonato.

E si capisce anche il perchè: la posizione è la migliore, si mangia molto bene e noi ci siamo trovati bene anche con il personale. Ecco, non aspettatevi prezzi economici, perchè non li troverete.

Sarete ripagati da tutto il resto però 😉

Altri modi per raggiungere l’Abbazia di San Fruttuoso?

  • Potete prendere il battello, scendere a Punta Chiappa e fare trekking in mezzo al bosco fino ad arrivare alla baia.
  • Potete arrivare in battello anche tramite la tratta Genova-Portofino, che ferma anche a Camogli e San Fruttuoso.
  • In alternativa, lasciando l’auto a Santa Margherita Ligure (per via dei pochi e cari parcheggi a Portofino) e poi prendendo l’autobus o la barca per Portofino, potete prendere il sentiero che parte dal porticciolo del borgo. Io non l’ho mai percorso, ma chi l’ha fatto mi ha detto essere uno dei più belli in Liguria.

Salendo fra ville e giardini si arriva alla cappella di San Sebastiano, per poi prendere verso Portofino via Cappelletta. Il resto dell’itinerario, così come anche le altre soluzioni le trovate ben spiegate a questo link: www.sanfruttuoso.eu

Purtroppo la pioggia ci ha raggiunti troppo presto e subito dopo pranzo siamo dovuti rientrare.

Sicuramente tornerò, ma sempre in bassa stagione. Il momento migliore è sicuramente aprile/maggio e settembre/ottobre. In alta stagione il flusso turistico è troppo importante ed anche se ci fosse il numero chiuso (cosa che penso abbiano applicato gli scorsi anni col covid), ci sarebbe comunque troppa gente.

In ultimo, aggiungo dove abbiamo soggiornato noi a Camogli: La casa di Alessia, una camera a due passi dal mare e dal passeggio, in zona comunque tranquilla. Lo consiglio.

Se invece cercate consigli su dove parcheggiare a Camogli, trovate tutto scritto qui –> Cosa vedere a Camogli e dove parcheggiare

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Viaggiare con Laura cookie funzionali e di terze parti per il suo funzionamento. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. clicca qui per sapere quali cookie usiamo

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi